Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 588 -


979. AL P. D. FRANCESCO ANTONIO DE PAOLA.

Aspetta sue lettere e gli parla delle pratiche fatte presso la S. Congregazione in Roma,

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

[NOCERA, VERSO IL 20 GENNAIO 1781.]

Da un pezzo non mi avete scritto.

Vi prego a scrivermi, se avete qualche cosa di buono.

Scrissi già al Sig. avvocato Zuccari; ma essendo durate le ferie sino a' 15 di gennaro, egli non mi ha scritto ancora.

Il medesimo, come mi scrisse V. R., avrebbe trovato la via di far ricuperare a noi le facoltà della Penitenziaria. Spero che su questo punto, fra questo tempo, egli vi avrà scritto qualche altra cosa.

Desidero poi sapere se avete cominciate le missioni di Sora, secondo l'incombenza che ne avevate avuta.

V. R. mi scrisse che alla S. C. fu mandata la relazione del Cardinale Banditi ed anche la lettera mia, dove scrissi ch'io non poteva dare qualche passo contro il Regolamento del Re, senza metterci a pericolo di essere scacciati dalle quattro case, e di aver la proibizione di più operare nel Regno.

Queste due relazioni saranno andate già alla S. C., la quale dopo queste ferie facilmente l'esaminerà, e credo che darà qualche provvidenza.

Per ora non ho altro che scrivere; la prego a raccomandarmi a Gesù Cristo, come io fo per V. R. e per tutti voi altri.

Fratello ALFONSO MARIA, vescovo.


- 589 -


[P. S. di proprio pugno del Santo.] La consulta del fiscale de Lione contra noi ancora pende; onde bisogna che stiamo in cautela.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos