Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 598 -


988. AL P. D. GASPARO CAIONE, RETTORE DELLA CASA DI BENEVENTO.

Crede che i Padri dello Stato Pontificio sieno contrari all'unione, e lo prega ad informarsene.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

NOCERA, 12 MARZO 1781

Abbiamo avuta notizia, dal nostro procuratore che attende alla nostra causa in Roma, che presso del Papa fanno molta premura gl'individui dello Stato, acciocché non si faccia la vostra unione coi Fratelli del Regno.

Questi individui, sospettiamo facilmente essere il P. Leggio, anche coll'autorità del P. De Paola, Presidente.

Ecco come, dopo averci fatto faticare molto tempo per ottenere il dispaccio del giuramento della perseveranza; dopo che


- 599 -


abbiamo ottenuta questa grazia dal Re, quasi per miracolo di Maria Vergine; e dopo che essi stessi della Romagna ci hanno assicurato che, ottenendosi questa grazia dal Re, si sarebbe ottenuto il tutto anche dal Papa, cioè che il Papa ci avrebbe accordato di fare i giuramenti di perseveranza, povertà ed ubbidienza in vece de' voti: ora faticano acciocché non si faccia l'unione della nostra Congregazione!

Quando verrà il P. De Paola a Benevento a' 14 di questo, prego voi altri di appurar subito questo punto: cosa che mi ha fatto stordire, perché secondo le buone notizie avute, l'unione facilmente succedea; ma il fracasso che fanno quelli della Romagna muoverà forse il Papa a negar l'unione.

Prego voi tutti a procurare quel che stimate di maggior gloria di Dio e di bene della Congregazione.

Hanno cacciata ancora una falsa notizia, cioè che il Re ci ha negata la grazia della perseveranza, il che è affatto falso.

Prego voi altri a scrivermi il vostro sentimento, e caramente vi abbraccio.

ALFONSO MARIA DE' LIGUORI, vescovo.

[P. S.] Ma sarà facile che un giorno se ne pentiranno. Faccia Dio quello ch'è di maggior sua gloria!

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos