Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 618 -


1003. AL SACERDOTE D. GAETANO DI GERONIMO, IN NAPOLI.

Non approva che una monaca passi tra le Teresiane, di cui pure ha tutta la stima.

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

NOCERA DE' PAGANI, 12 NOVEMBRE 1781.

Io volentieri approverei a cotesta Signora il pensiero di farsi

Teresiana, se la cosa potesse avvenire senza romore e contrasti; ma avendo la Sig. monaca già professata, saranno tante e tante le opposizioni, che mi pare impossibile di superarle.

Io non dichiaro queste difficoltà, ma prevedo che saranno insuperabili; onde questo servirà per farla vivere in mezzo a mille traversie e disturbi.

Pertanto io le consiglierei di lasciar quest'impresa, e mettersi a fare una vita più solitaria e più unita con Dio; altrimenti ho timore che abbia a finire i suoi giorni con molta inquietudine.

Io conservo tutta la divozione verso la religione delle Teresiane; io ho stampato lunghe scritture in lode delle monache Teresiane; niuno può pensare che io fossi di contrario genio a coteste monache.

Quel che ho scritto, l'ho detto per lo bene dell'anima di cotesta Religiosa; perché altrimenti dalla sua impresa ne ritrarrebbe molto danno e niun profitto.

Del resto, in Napoli si trovano persone illuminate, che con maggior facilità possono esaminare le circostanze; e col consiglio di queste meglio può regolarsi.

Non altro; la prego a raccomandarmi a Gesù Cristo.

Resto con piena stima e mi rassegno

Di V. S. Illma Devmo ed obblmo servo vero

ALFONSO MARIA DE' LIGUORI, vescovo.

Conforme ad un'antica copia




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos