Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 25 -


11. AL SIG. GIUSEPPE REMONDINI.

In risposta ad una lettera da questo indirizzatagli, lo avvisa della spedizione già fatta, di cui lo prega si accusi ricevuta, e gli ripete gli stessi avvisi e desideri.

 

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

NOCERA, 30 APRILE 1756.

 

Illmo Sig. mio e Pne colmo.

Rispondo alla sua degli 11 aprile.

Sperava che a quest'ora V. S. Illma avesse già ricevuto il libro1 colla scatola e mia lettera; ma come sento, non l'ha ricevuto ancora. La prego, subito che lo riceve, ad avvisarmelo,

 


- 26 -


per liberarmi dal batticuore in cui sto che non si perda; mentre l'aggiustarlo con quelle nuove note, conforme V. S. Io riceverà secondo spero a Dio, m'è costata molta fatica. E si assicuri che se io non avessi già smaltiti i miei corpi, di cui per altro pochi ne ho stampati, tutti si piglierebbero il vostro per queste nuove aggiunte, le quali sono utilissime, e lascierebbero il mio. E non dubiti ch'io farò, quanto posso, per fare smaltire il vostro, anche da queste nostre parti.

Di nuovo le raccommando la correzione e che v'applichi persona pratica di morale. Basterà che sia Padre Gesuita, perché questi sono maestri di morale. Scusi se quest'attenzione l'ho replicata più volte; mentre se non v'attende persona molto dotta e diligente, facilmente si errerà, specialmente nelle cartoline aggiunte che vi sono. E non dubito che il compositore vi prenderà molti abbagli; onde al revisore toccherà il correggerli e 'l vedere se le aggiunte stan poste intiere ed al luogo loro. Onde sarà bene avvertire al compositore, che non rimova le suddette carte dal luogo dove sono incollate; perché se le rimove, sarà un'impazzimento del povero revisore, per riscontrare il luogo dove vanno.

E torno a pregare di far riscontrare a due le citazioni ed i numeri, se stan posti puntualmente; perché il revisore, se si sgarrano i numeri, non potrà avvertire gli errori, e sgarrando i numeri resterà discreditato il libro.

Non dubiti ch'io già ho lette le belle note faticate del P. Zaccaria, e già l'ho notate nel primo tomo che ho mandato; ed ora le sto notando nel secondo tomo, che di fretta mi sono posto a compire.

Dei miei corpi stampati pochi me ne sono restati; onde tra breve saran tutti finiti; perché ne ho richiesta continuamente da più parte.

Non altro, resto confirmandomi - Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

 

Di V. S. Illma Devmo ed obblmo serv. vero

ALFONSO DE' LIGUORI, della C. del SS. Redentore.


- 27 -


 

[P. S.] Io, nella settimana di Passione, sono stato con un'infermità mortale; ma il Signore mi ha lasciato per pochi altri giorni in questa terra.

Se i PP. Gesuiti hanno qualche stima della mia opera, la prego a dir loro da mia parte che quel poco che so di morale (ch'è stato lo studio mio per lo spazio di più di 30 anni) da essi io l'ho imparato. Viva Gesù, e Maria!

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 

 




1 Il 1° tomo della Teologia da ristamparsi.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos