Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 45 -


23. AL SIG. GIUSEPPE REMONDINI.

Gli raccomanda di far pratiche per rintracciare un'opuscolo di già spedito, gli domanda se vuole o no stampare alcune sue operette, cercando d'indurvelo con una certa insinuazione, e lo richiede d'altre notizie.

 

PAGANI, 29 OTTOBRE 1756.

 

Illmo Sig. Sig. mio e Pne colmo.

Già in altra mia avvisai V. S. Illma che ho ricevuto due sue, colla notizia di aver ricevuto il secondo tomo. Ora mi occorre di scriverle due cose.

La prima, ch'io da molte settimane mandai la Pratica tradotta in Roma al Sig. Giuseppe Agazzi per lo procaccio, avendo io per maggior sicurezza dello scritto, che stava in una scatolina, fatto soddisfare in Napoli intieramente l'affrancazione per Roma. Ma con tutto ciò dal Sig. Agazzi non ricevo alcun verso di risposta sin'oggi; con tutto che io col medesimo già avevo appuntato che gli mandava per lo procaccio la suddetta Pratica. Ora non so perché non mi risponde. Prego V. S. Illma ad avvisarmi se forse il detto Sig. Agazzi già l'avesse fatto ricapitare lo scritto; altrimenti gli scriva ella, per vedere che cosa ci è. Mi dispiacerebbe d'avere di nuovo a fare la fatica della traduzione, che mi costò da tre mesi di tempo.

L'altra cosa che voglio supplicarla è questa: io le scrissi tempo fa che desideravo, per la gloria di Dio ed anche per vantaggio di V. S. Illma, di farle ristampare le mie opere spirituali, cioè il libro del Sacramento, il libro della Madonna ed altre operette, come quella che ho fatto ultimamente contro i

materialisti e deisti; e di più di farle stampare la Pratica grande in volgare, o sia il compendio della Morale spettante alla pratica, che presentemente sto già facendo; ma per questa ho bisogno di tempo, perché è cosa di molta fatica. Ora desidero di sapere da lei, con qualche specialità maggiore, se ha intenzione di fare le suddette stampa e ristampa; perché, in quanto alle operette spirituali, ce le manderei subito.


- 46 -


E per suo regolamento l'avviso ch'elle hanno avuto applauso e smaltimento: onde si sono ristampate più volte; ma in Napoli dove non v'è commercio, come ci è in Venezia, per tutta Italia.

Il compendio poi della Morale, ce lo manderei appresso subito che l'ho finito. Dico ciò, perché in questa settimana appunto mi è stato scritto da Venezia, e mi è stato raccomandato un certo altro mercante di stampa, il quale desidererebbe stampare qualche opera mia. Io ho risposto che mi trovava parlato di quest'altre mie operette con V. S. Illma; onde non mi conveniva di mandarle a lui; che se mai, ho risposto, V. S. Illma mi avesse scritto che non voleva ristamparle, l'avrei mandato a lui.

La prego per tanto ad avvisarmi se vuole ch'io le mandi prima le dette operette spirituali, e poi il compendio della Morale, quando sarà fatto.

Acciocché stia intesa, il libro della Madonna è di 30 fogli incirca; il libro del Sacramento, dove ci stanno altri opuscoli spirituali colle mie canzoncine, è di 20 fogli incirca; l'altre operette poi sono più picciole. Il compendio poi verrà di 30 fogli incirca.

Se vuole poi le dette mie operette, mi avvisi per quale via ce le ho da mandare; perché ce le manderei subito. Io ce le manderei per la stessa via del Sig. Agazzi; ma vedo che per ora questa via non spunta. Basta: m'avvisi, ch'io farò come mi comanda.

Nell'altra mia l'avvisai che, insieme colla Pratica, io le mandavo un picciolo trattatino di più dell'Esame per gli ordinandi: cosa ch'è molto desiderata da' giovani. Se di questi volesse stamparne alcuni a parte, penso che ne smaltirebbe molti. Del resto, ciò è cosa di poco momento. Faccia come le pare.

Resto dichiarandomi - Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

Di V. S. Illma

Umo e devmo servitore vero

ALFONSO DE' LIGUORI, della C. del SS. Redentore.


- 47 -


 

[P. S.] Io volevo mandargli a stampare il compendio di Tournely; ma sento che in Venezia già l'hanno ristampato, e tra giorni l'aspetto. Mi avvisi se le lettere del P. Barra l'ha forse V. S. Illma stampate, o altri.Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos