Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 57 -


33. AL SIG. GIUSEPPE REMONDINI.

Lo ringrazia di alcuni favori e torna a raccomandare la ristampa delle sue opere spirituali, colla promessa di affidargliene altre che disegna comporre, accennandogli modestamente il loro pregio.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

NOCERA, 2 GIUGNO 1757.

 

Illmo Sig. Sig. mio e Pne colmo.

 

Ricevo la sua stimatissima delli 20 di maggio, e la ringrazio sommamente del regalo aggiunto de' venti corpi che aspetto con ansia.

La sua gentilezza mi ha spinto a compiacere V. S. Illma circa quel che mi comandò di mandarle il compendio da volgare trasportato in latino.1 Ma bisogna che abbia un poco di pazienza; perché io già me lo ritrovavo fatto in volgare; onde bisogna tempo a trasportarlo e scriverlo di nuovo di buona mano.

V. S. Illma non dubiti che tutti i libri miei e de' compagni li manderò a stampare a lei. Spero, se a Dio piace, di fare certe altre operette e ce le manderò.

Ella poi non m'avvisa se ha ricevuta ancora la scatoletta delle mie opere spirituali che l'inviai per Foggia; ma giacché non me l'avvisa, è segno che non l'ha ricevuta ancora. Voglio


- 58 -


tornare a scrivere al Sig. Filiasi di Foggia che ce l'invii quanto più presto.

Se V. S. Illma le desse alle stampe, spererei che ne avrebbe un grande smaltimento; mentre, come ho inteso, le opere di me miserabile sono ricercate non solo nel regno di Napoli e di Sicilia, ma anche per l'Italia; tanto più ora ch'è uscita quest'opera grande della Morale. Quest'altre operette mie, è vero che sono picciole; ma sono tutte faticate e piene di cose, perché io non sono amico di parole; e per fare queste operette, ho letto centinaia di libri e ne ho raccolto il fiore. E tali saranno le altre operette che disegno.

Di nuovo la ringrazio poi dell'offerta del diffalco del 25 per 100 de' suoi libri. Lo notificherò segretamente agli altri compagni di tutte le nostre case, con proibizione di propalarlo; ma avrei a caro che a tal fine m'inviasse una nota de' suoi libri, acciocché possiamo regolarci.

E resto facendole profondissima riverenza, dicendomi -Viva Gesù, Giuseppe e Maria!

Di V. S. Illma

Umo e divmo servitore vero

ALFONSO DE' LIGUORI, della C. del SS. Redentore.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




1 Homo Apostolicus, secondo che abbiamo notato, pag. 44.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos