Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 153 -


93. AL SIG. GIAMBATTISTA REMONDINI.

Ringraziandolo delle congratulazioni espressegli per la sua promozione, gli rinnova le raccomandazioni e gli avvisi precedenti.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ROMA, 22 MAGGIO 1762. Illmo Sig. Sig. e Pne colmo.

 

La ringrazio dell'officio che fa meco di congratulazione; ma per me l'unico conforto, che in ciò ho trovato, è stato il precetto del Papa, che m'ave obbligato ad accettare questo peso.

Mi consolo ancora poi che forse già, a quest'ora, avrà data a stampare l'Istruzione latina; ché la desidero presto, per poterla smaltire agli ecclesiastici, non solo della mia diocesi, ma anche di altre. E perciò ho desiderato che la facesse corretta e di buona carta.


- 154 -


Spero poi che a quest'ora, in cui riceve quest'altra mia, abbia ricevute le Opere mie spirituali, accomodate per la stampa di tutto il corpo; mentre già da più settimane io gliele ho spedite qui da Roma, per mezzo del Sig. Giuseppe Agazzi; benché le ho mandate solamente le opere che vanno al primo e al secondo tomo, distintamente cogl'indici che vi vanno; perché le opere, che anderanno poi al terzo tomo, gliele spedirò da Napoli, dovendo far copiare due operette manoscritte che vi vanno incluse.

La prego dunque, per mia regola, a tenermi avvisato quando avrà cominciato a stampar l'Istruzione latina, e quando ancora avrà ricevute le suddette opere per lo corpo di tutte le Opere mie spirituali.

Io mi tratterrò qui in Roma facilmente per tutto giugno, ma non più.

Scriverò al P. Ferrari per lo smaltimento; ma V. S. Illma stia sicura che il P Ferrari non ha bisogno di spinta, mentre egli sta con tutta l'attenzione a smaltire i suoi libri sempre che può.

Resto facendole umilissima riverenza e mi confermo

Di V. S. Illma

Divmo ed obblmo servitore vero

ALFONSO, vescovo eletto di Sant'Agata.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos