Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 162 -


99. AL SIG. GIAMBATTISTA REMONDINI.

Sullo stesso argomento.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 27 NOVEMBRE 1762.

 

Illmo Sig. Sig. mio e Pne colmo.

Ho mandata la vostra al P. Ferrara, il quale è stato con me, ma ora se n'è ritornato alla Congregazione.

Ricevei l'altra sua, dove V. S. Illma diceva che avea trovate quelle 500 copie dell'Istruzione latina antica, e che vi avea fatte soggiungere le mie aggiunte.


- 163 -


Io già risposi nell'ultima mia che, se di quella antica latina ne andassero molte copie per il mondo, basterebbero a svergognarmi da per tutto; mentre è così piena di errori ch'io medesimo mi vergogno di leggerla. Onde torno a dire che non intendo che pregio hanno mai potuto darle quelle mie aggiunte, poste in fine fuori de' luoghi propri; essendovi già rimasti gli errori che v'erano. Ed ora, in quest'ultima sua, ricevo una notizia di maggior dolore, sentendo che non vuol cominciare la nuova edizione, se prima non ismaltisce queste 500 copie.

Onde bisogna che mi metta coll'animo in pace, mentre queste copie mi pare molto difficile di trovarle a smaltire, e così sarà molto difficile ch'io veda, in vita mia, stampata questa Istruzione latina di cui volevo avvalermi per li miei ecclesiastici. Ora bisognerà ch'io rimedii come meglio posso, con dare loro a studiare qualche altro libro.

Circa il terzo tomo dell'Opera grande, io anche le scrissi già che ho terminato il libro de' Contrassegni della Fede1, e sto dando fretta alla stampa per mandarglielo con tutte l'altre opere del terzo tomo. Ma, come scrissi tempo fa, io speravo che V. S. Illma avesse già da qualche tempo cominciato a stampare il primo e secondo tomo che tiene, per cui già vi vuole molto tempo per istamparli.

Resto rassegnandomi

Di V. S. Illma

Devmo ed obblmo servitore vero

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

 

[P. S.] Una cosa m'ha consolato, in sentire che vuol fare l'Opera in- non in- folio.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 

 

 




1 Evidenza della Fede, ossia Verità della Fede, fatta evidente per i contrassegni della sua credibilità.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos