Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 193 -


116. AL SIG. GIAMBATTISTA REMONDINI.

Lo avvisa d'una spedizione fattagli per lo mezzo indicato, raccomandando la stampa del Confessore di campagna e la diffusione dell'Homo Apostolicus, come utile e ricercato.

 

Viva Gesù e Maria!

SANT'AGATA DE' GOTI, 2 DICEMBRE 1763.

 

Illmo Sig. Sig. e Pne colmo.

Ricevo due sue stimatissime, e rispondo che appunto nella settimana passata ho consegnata al Sig. D. Giovannantonio Moschini la scatola, con tutte le aggiunte che vanno alla Morale.


- 194 -


Questa scatola, io già l'avevo avviata per mandarla ad Agazzi; ma avendo ricevuta a tempo la sua, me l'ho mandata a ripigliare da Napoli; mentre per buona sorte non era ancora da Napoli partita per Roma, e l'ho fatta consegnare al Sig. Moschini, il quale spero che a quest'ora già l'avrà posta in viaggio.

Nella scatola vi ho posta ancora un'altra copia dell'operetta del Confessore per la gente di campagna, aggiustata di nuovo di molte cosette dentro dell'opera, avendo di nuovo fatta la fatica di rivederla ed aggiustarla per mandarla intiera a V. S Illma, presago forse di quello che poteva succedere, come in fatti è succeduto, secondo m'avvisa che ha ricevuto i secondi fogli e non li primi, quali Dio sa a qual cantone sieno rimasti.

Di nuovo la prego a farla uscire alla luce quanto più presto, quando la riceverà. E non si scordi di farvi mettere quell'approvazione regia che già vi sta stampata al principio, come vedrà. E di nuovo la prego di farla di carattere di caramone, e similmente nel sesto di 12°, perché così viene più comoda.

Aspetto poi l'Homo Apostolicus, quando Dio manderà l'imbarco.

Se tiene più Istruzioni volgari, le mandi al P. Ferrari; per ché qui in Napoli sono finite, e le vanno cercando.

Aspetto poi di aver la consolazione di sentire che abbia posto mano all'Opera de' libri spirituali, della quale vedo ch'ella non ne fa più parola; ma si assicuri che essa avrebbe buono smaltimento, e la gente la desidera; ma io temo ch'io me ne morirò, e non avrò la consolazione di vederla.

In quanto all'Homo Apostolicus, la pregherei a mandarlo, questo libro, per molte parti del mondo cristiano; mentre, se non erro, anche in Germania (come ho inteso) è stato applaudito; e questo è un libro che può servire per i seminari e per tutti i giovani che cominciano a studiar la Morale. Io so che i Gesuiti, che vogliono esaminarsi per la confessione, si servono


- 195 -


dell'Homo Apostolicus antico, con tutto che quello è così pieno di errori, che muove a stomaco ognuno che lo legge.

Resto confermandomi

Di V. S. Illma

Divmo ed obblmo servitore vero

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos