Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 203 -


123. AL SIG. GIAMBATTISTA REMONDINI.

Ringraziatolo per il regalo di alcune opere, gli parla di un'altra operetta cui ha posto mano, esprimendo anche il desiderio di farne altre, se il tempo non gli manchi.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

SANT'AGATA, 26 MARZO 1764.

 

Illmo Sig. Sig. e Pne colmo.

Ho ricevuta l'ultima sua, dove sento che sta in fine della stampa l'operetta del Confessore di campagna, e la ringrazio del regalo. Ma quando giungeranno qui le sue copie, io farò smaltir le sue presso i preti miei sudditi.

L'Homo Apostolicus, ho avuta notizia che già sia giunto in Napoli. Ma mi dice il P. Ferrarra, che casualmente ora si trova qui, che il prezzo posto è troppo avanzato. Mi dispiace; perché qui in Napoli quando vedono il prezzo avanzato, lasciano il libro; tanto più che molti saranno coll'idea ancora dell'Homo Apostolicus antico; e come sento, da quello a questo vi è un grande sbalzo di prezzo.

La ringrazio ancora delle copie della Morale grande Ma spero poi di veder presto a luglio, come V. S. Illma ha promesso, cominciata senza meno la stampa della Morale ultimamente accomodata, che certamente verrà migliorata dal cielo alla terra.

Qui nel vescovado non ho tempo; perché non mi mancherebbe di fare qualche altra operetta. Ho cominciato un compendio dell'istoria del concilio di Trento secondo il cardinal Pallavicino, per quel che solamente importano le definizioni de' dogmi: l'ho cominciato, dico, ma Dio sa quando ne verrà la fine1.

Vorrei fare ancora un Catechismo ossia Istruzione per le missioni circa i precetti del Decalogo e la Confessione; ma


- 204 -


temo che difficilmente arriverò a farlo, per lo tempo che mi manca1. Dopo stampate l'opere di Benedetto XIV, spero sentire che abbia dato mano a stampare le mie Opere spirituali, come già mi scrive.

Resto confermandomi

Di V. S. Illma Umo e divmo servitore vero

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




1 Questa opera intitolata: Opera dommatica contro gli eretici pretesi Riformati fu pubblicata nel 1767.

1 Ma poi fu fatta e pubblicata nel 1768 col titolo: Istruzione al popolo sovra i precetti del Decalogo per bene osservarli, e sovra i Sagramenti per ben riceverli.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos