Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 234 -


143. AL SIG. GIAMBATTISTA REMONDINI.

Gli manda l'aggiunta per la Morale e raccomanda d'inviare molte copie dell'Apologia, appena compita la stampa, in Roma, augurandosi molto bene per la proibizione da altri procurata.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

SANT'AGATA DE' GOTI, 24 [gennaio] del 1765.

 

Illmo Sig. Sig. e Pne colmo.

Scrissi, nella mia ultima, che avrei mandata nella settimana susseguente una certa aggiunta alla Morale; ma poi non ho potuto mandarla così presto, perché sono stato infermo. Ora la mando, e prego V. S. Illma di darla subito a conservare; perché questa aggiunta mi è costata da quindici giorni di fatica, essendo cose molto pesanti ed utili a sapersi, specialmente nei tempi presenti.

Aspetto notizia se la Risposta a Patuzzi già è finita di stampare; poiché, nell'ultima sua, già ella mi scriveva che la stampa era a qualche buon termine.

E di nuovo la prego, quando è compita, di mandarne molte copie in Roma, donde mi si scrive che tutti fanno somma premura per averla. Dico, mandarne copie in Roma; perché a me riesce difficile alquanto il mandare queste copie a Roma, stante la proibizione fatta dal regio [governo] per opera dei Sign. Domenicani, come le scrissi.

Ed aspetto poi le 200 copie, quando son fatte, per via di Manfredonia, da consegnarsi (come le ricordo) a D. Scipione Sabatelli, parroco del castello.

Io spero però che, quanto più i Domenicani procurano di far proibire la lettura di questa mia Risposta, tanto maggiormente dagli altri sarà desiderata e letta.

E per ultimo le ricordo che già sarebbe tempo di metter mano alla stampa della Morale.

Resto confermandomi

Di V. S. Illma Devmo ed obblmo servitore vero

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.


- 235 -


 

[P. S.] Ho avuto buona notizia da Napoli che facilmente otterrò l'approvazione regia per la mia Risposta a Patuzzi.

Del resto, V. S. Illma, subito che ha il comodo della barca, mi mandi a Manfredonia le 200 copie secondo l'appuntato; ed io subito che avrò l'approvazione, ce l'avviserò.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos