Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 385 -


243. AL SIG. GIAMBATTISTA REMONDINI.

Lo avvisa di quanto sta facendo affin d'ottenere il regio beneplacito pel Domenicale, di cui vuol mandargli subito la copia, e della spedizione che presto farà delle aggiunto per la Morale.

 

ARIENZO, 28 LUGLIO 1771.

 

Illmo Sig. Sig. e Pne colmo.

Già le scrisse D. Felice che sto aspettando la grazia del Signore per vedere scarcerato il mio libro delle Prediche, per così aver la consolazione di mandarne una copia a V. S. Illma. Io seguito a praticar tutti que' maneggi che possono condurre a fine questo mio disegno: onde voglio sperare che fra breve voglia ottener l'intento.


- 386 -


Io, da più giorni, sto faticando sopra l'aggiunte della mia Morale; onde spero senza meno mandarcele nella settimana entrante, e ce le manderò acchiuse in una lettera, acciò V. S. Illma possa riceverle più sicure e più presto, e così si vogliano trovare a tempo a situarsi negli propri luoghi. Stia V. S. Illma su tal intelligenza, ch'io spero senza meno nella settimana entrante mandarcele.

Si conservi in buona salute, mentre di vero cuore mi raffermo

Di V. S. Illma Divmo ed obblmo servitore vero

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos