Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 507 -


310. AL SIG. GIUSEPPE REMONDINI.

Sollecito per la riforma di due opinioni, gli chiede con istanza se siasi eseguita quella ristampa fatta della Morale, secondo che più volte ne l'aveva pregato.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

NOCERA, 7 APRILE 1777.

 

Illmo Sig. Sig. e Pne colmo.

 

Avendo saputo che V. S. Illma facea l'ottava edizione della mia Morale, l'avevo pregata e scritto due volte, e forse anche tre, facendole sapere che nella Morale io avevo


- 508 -


riformate due opinioni, che bisognava riformare per onore della medesima; e la pregavo che, quando avesse fatta qualche altra edizione della medesima, me l'avesse avvisato; giacché a quest'ora avrà già finita l'edizione. Basta: desideravo che V. S. Illma mi avesse avvisato se mai fosse ancora tempo di potere aggiustare nell'edizione quelle due sentenze; o almeno mi avesse avvisato quando stesse per fare qualche nuova edizione della detta Morale.

Ho scritto due o tre volte, e non ne ho avuta risposta, è non so perché. La prego a rispondermi su ciò per mia cautela. E la prego di avvisarmi ancora di sua salute.

Io vivo ancora, ma tiro la vita fra stenti e dolori. Spero consolarmi come vedo qualche sua risposta; le rinnovo la mia servitù e mi rassegno

Di V. S. Illma

Divmo ed obblmo servitore vero

ALFONSO MARIA vescovo LIGUORI.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos