Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 693 -


400. AL SIG. D. PIETRO DE ROBERTIS, IN NAPOLI.

Gli raccomanda di trattare con tutto l'impegno una lite della Congregazione.

 

ARIENZO, 9 LUGLIO 1769.

 

Illmo Sig. Sig. Pne colmo.

Sento che stia in ispedizione la causa della Congregazione per la lite della cappellania1; onde prego V. S. Illma a voler prestare tutto il suo accudimento, e nello stesso tempo


- 694 -


abboccarsi col Sig. D. Giovanni Barracano; assicurandola che la Congregazione non le sarà ingrata nel riconoscere le sue fatiche.

Spero che sia per esaudire queste mie preghiere, trattandosi di una causa che, perdendosi, porterebbe gran detrimento alla Congregazione: onde per carità le sia a cuore.

Non altro. Mi auguro l'onore de' suoi venerati comandi, e resto con tutto l'ossequio dicendomi

 

Di V. S. Illma

Devmo ed obblmo servo vero

 

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

 

[P. S.] Dopo scritto, mi è venuta questa scatoletta di dolci. Mi prendo l'ardire di mandarcela, e prego V. S. Illma a gradirla non già per discarico delle mie obbligazioni, ma per solo segno di mia attenzione.

Conforme all'originale che si conserva in Sieti, nella famiglia De Robertis.

 




1 La cappellania dell'abate ALFONSO Ciceri: vedi vol. I, lettera 304, pag. 408, e vol. II, lettere 678 e 688, pag. 188, 199 e seq.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos