Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 694 -


404. A Mgr NICCOLÒ BORGIA, VESCOVO DI AVERSA.

Fa una raccomandazione e parla della sua rinunzia al vescovado.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 10 Giugno 1775.

 

Eccellenza Rma.

Il latore di questa è il Sig. D. Nicola di Roberti, primicerio della mia cattedrale, il quale desidera, per giusti fini, di mettere in codesto seminario di Aversa un suo nipote, il quale


- 695 -


è delle case più rispettabili di Sant'Agata. onde prego V. Ecc. Rma, a riguardo mio, di usargli circa la paga tutta l'agevolezza ch'è possibile, attenta la famiglia ch'è numerosa.

Per la mia rinunzia, sto sospeso; perché non so se il Papa vuole ch'io lasci la diocesi o seguiti a governarla. La prego a raccomandarmi a Gesù Cristo, acciocché io faccia la sua volontà, ed intanto mi confermo con tutto l'ossequio

 

Di V. Ecc. Rma

Divmo ed obblmo servitor vero

 

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

 

[P. S.] In quanto alla sanità, sto molto stroppiato e vicino alla morte; mentre ora mi assaltano molti insulti di testa, per li quali mi ho da bagnare ogni momento.

Desidero poi sapere se ella mi favorì di dar la lettera.

Conforme all'originale che si conserva in un monastero di Redentoriste.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos