Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

41. A Cafaro Paolo, CSSS.

Gli scrive sulle Missioni che il Cardinale di Napoli vuole affidargli.

 

Ciorani, 12. 09. [1740?]

 

V. Giesù Maria Giuseppe e Teresa

Ciorani 12 Settembre

D. Paolo mio

Sappi, che 'l Cardinale mi 'a mandato a dire che ci vuole senza meno per Napoli al principio di novembre perché subito vuol dar mano1. E ci ave accordato le Missioni, purché vi tramischiamo le riviste, o tornate nostre2: Basta la salma si accomoderà col camino.

Abbiamo pensato con D. Cesare3 esser meglio, che frattanto V. S. stii alla Cava4, e non venga a S. Egidio etc.5. Ma resta appuntato per allora, e se 'l Cardinale mi mand'a chiamar prima, prima lo chiamerò.

Avvisami che si e fatto di D. Nicola Coppola, e ricordali, che dia peso suo poi alla ritirata dalla Fiera: ricordare alli Mercanti la limosina.

a D. Pietro6, che si sta copiando la Selvetta di Maria7, e poi ce la manderò purché la sbrighi subito: e apponta con lui, che ti scriva in Napoli per via delli Pignatari di Ciorani8. Raccomandami a Giesù e Maria.

V. Giesù Maria Giuseppe e Teresa

V. Aff.mo servo

Alfonso de Liguori del SS.mo Salv.re

 

Lettera originale olografa inviata al Vener. Servo di Dio Paolo Cafaro (m. 1753) da Ciorani, il 12 settembre, assai probabilmente del 1740. -Non vi sono indicati il destinatario e la destinazione.

Analisi della lettera fatta dal P. Oreste Gregorio.

Pubblicata in Spicilegium Historicum, Roma, 6 (1958) pp. 333-334.




1 L'Em. mo Card. Giuseppe Spinelli, arcivescovo di Napoli, nel 174ò organizzò la sacra missione generale dell'archidiocesi, affidandone la direzione a S. Alfonso: ebbe inizio l'anno seguente.



2 Le riviste o tornate, dette rinnovazioni di spirito, create da S. Alfonso per assicurare la perseveranza delle anime nella grazia, consistevano in una predicazione più breve compita alcuni mesi dopo la missione.



3 P. Cesare Sportelli C SS R.



4 Paolo Cafaro nel 1740 era ancora parroco a S. Pietro di Cava; nel 1741 divenne missionario redentorista.



5 S. Egidio, paese adiacente a Pagani.



6 Forse Pietro Genovese, che poco dopo entrò tra i Redentoristi.



7 Florilegio Mariano: S. Alfonso già lavorava per la stesura delle Glorie di Maria, che stampò nel 1750.



8 A Ciorani fioriva in quel tempo l'industria della creta per usi domestici: pentole, pignatte, ecc. I vasai non sono mancati sino ad oggi.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos