Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

161. A Giovanni Rizzi, C. SS.R., Iliceto.

1761, maggio o giugno?, Nocera

Viva Gesù, Maria!

Giacché sta per finire lo studio a cotesti studenti, quando hanno finiti potrete dire al Rettore che li mandi a Ciorani, dove per ora sono pochi studenti. In Ciorani cominceranno la Morale col P. Gallo, e poi passeranno qui, perché qui gli studenti di Morale anche stanno in fine. Il bello è che non vi è panecosti, né a Ciorani, e tanto meno qui, dove non sappiamo come si ha da comprare il grano per l'anno venturo. In quanto allo spirito di V. R. volesse Dio e tutti stessero nello stato (che ella chiama miserabilissimo) di V. R.

La miseria ve la fate voi con confessarvi. Se non vi confessaste di niente, stareste in pace. E v'assicuro io che state in grazia di Dio, e questi vostri peccati, sono apprensioni, timori, tormenti, ma non peccati. State sicuro che Dio v'ama. Vi benedico.

Fratello Alfonso del SS.mo Redentore

Pubblicata in P. F. Dumortier, Lettres de St Alphonse de Liguori…traduites de l'italien, 2e partie, tome 2, Bruges 1893, pp. 311-312.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos