Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

178. A Fatigati Gennaro, Superiore della Congregazione della Santa Famiglia. Napoli.

Ringrazia e si scusa di non aver potuto recarsi a visitare il collegio dei Cinesi prima di partire definitivamente per la sua diocesi.

 

S. Agata, 21. 07. 1762.

 

D. Gennaro Fatigati Superiore

della Ven. Congr. della S. Famiglia

R.mo Padre Signore Padrone col.mo

Ricevo la lettera di V.S. R.ma, e sento in quella l'anzia di vedermi in Napoli1, el dispiacere ebbe nel sentirmi ritirato, per lo che rendo distinte azzioni di grazie al suo buon cuore delle cordiali espressioni avanzatemi, e siccome spero impiegarmi in cose di suo vantaggio, cossi vi priego tenermi raccommandato alle sue fervide orazioni, acciò disimpegnar possa que' doveri porta seco la carica addossata alla mia debolezza.

Averò a suo riguardo tutta la mira al P. Rossi Agustiniano, il quale mi venne raccommandato anche in Roma, e tutto quello che senza scrupolo della mia coscienza posso fare per lui s'assicura che non il tralascio. Si conservi in tanto in buona salute, e resto con pienezza d'affetto dicendomi.

Di V.S. R.ma

Santagata 21 luglio 1762

D. Gennaro mio avevo desiderato di venire a trovarvi in Napoli, ma ebbi da partire subito per la Diocesi. Raccomandatemi a Gesù Cristo perché sto pieno di scrupoli. Riveritemi tutti i Compagni &.

Dev.mo ed obblig.mo servitor vero

Alfonso Maria Vescovo di S. Agata

 

L'originale si trova nell'Archivio Storico, Istituto Universitario orientale, Napoli, Zibaldone del 1762 e 1763 principiando dal mese di Maggio 1762 fino a tutto dicembre 1763, vol. 9, 1 fnc. Rv -Autografe sono solo le righe che seguono la data. Al margine superiore destro e' annotato: «Ricevuta alli 26 Luglio».

Analisi della lettera fatta dal P. Oreste Gregorio.

Pubblicata in Spicilegium Historicum, Roma, 6 (1958) p. 324.




1 Dopo la consacrazione e prima della presa di possesso della diocesi Alfonso si fermò due volte a Napoli. La prima volta vi giunse da Roma il 25 giugno e il 3 luglio partì per Pagani, la seconda volta vi giunse da quest'ultima città il giorno 8 dello stesso mese e l'undici partì per Sant'Agata de' Goti. La prima volta soprattutto le associazioni nella città che avevano avuto più relazioni con lui si disputarono l'onore di ospitarlo, ma fu impossibile accontentare tutti. Cf. TELLERIA, op. cit. II 37-42.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos