Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

188. Ad Ercole de Liguori. Napoli.

Restituisce parte del prestito avuto.

 

Airola, 16. 01. 1763.

 

Gesù, Maria Giuseppe

Fratello mio. Questo ho potuto rimediare per quest'anno con vendere il grano, anzi con questi seicento cinquanta docati che mando ci è denaro prestato da altri, e per vivere averò da farmi altro debito, oltre il debito di 400 docati, che mi ho fatto col Seminario.

Docati 50 sono per le spese minute che mi avete prestati da parte.

Docati 100 sono per l'interessi dei docati 2500.

E docati 500 sono in esconto del Capitale1.

E vi abbraccio

Airola 16 gen. 1763

Aff.mo fratello

A(lfonso) M(aria) V.o di Santagata

 

Trascrizione secondo l'originale, del quale solo la firma è autografa del Santo, che si trova (anno 1963) presso la Sig.ra Nicia Avallone, la quale ne ha offerto all'A G una copia in fotografia.

Analisi della lettera fatta dal P. Oreste Gregorio.

Pubblicata nel Periodico S. Alfonso 34 (1963) 25.




1 Questo parziale rimborso è per il prestito avuto dal fratello Ercole per le spese occorse al Santo a seguito della sua elevazione all'Episcopato di S. Agata dei Goti.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos