Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

222. A Giulio Montagna, Napoli.

Consigli spirituali per seguire la vocatione

 

Ad maj. [ETML-M:U="[]"]D[ei] et [ETML-M:U="[]"]V[irginis] gloriam

Gesù e Maria SS. sien nostra vita

Arienzo, 22 Settembre del 17641

Don Giulio mio caro

Io non posso fare altro che raccomandarvi a Gesucristo come fo, perché non sono tempi questi molto a secondo di queste generose e sante risoluzioni. Ma se Gesucristo vi vuole tutto per sé, voi dovete ubbidire e pregare che v'apra egli stesso la porta, ed intanto essere fedele alle sue ispirazioni, e rendervi coll'orazione e frequenza de' Sacramenti disposto a' suoi disegni.

L'entrare nella mia Congregazione in queste circostanze sembra impossibile. Del rimanente io non molto m'impaccio di queste cose, ma fa tutto D. Andrea Villani, ch'è Vicario Generale della Congregazione, e si trova in Nocera de' Pagani..

Pregate Gesucristo per me. Vi abbraccio in Gesucristo

Umiliss. Servo in Gesucr.

A. V. di S. Agata

Indirizzo a tergo:

Per le riveritissime mani

del Sig.re D. Giulio Montagna

Napoli

 

Trascrizione di una copia fatta dal P. Gregorio sull'originale oppure su una copia, conservata nell'Archivio generale SI di Roma, Epistolae Exterorum I f. 215, fotocopia in A G.

Tra il testo e la firma c'è una lunga testimonianza dei PP. Filippo Patroni, rettore, e Giuseppe Sclezi, ministro del Collegio di Francavilla nel giorno 22-XII-1825, i quali asseriscono sotto giuramento «che la presente lettera sia stata veramente e realmente tutta scritta e sottoscritta di propria mano dal nostro B. Padre Alfonso M. de Liguori, per essere a noi troppo noto il suo carattere e anche la di lui medesima persona...»

Il testo della lettera non è certamente autografo di S. Alfonso; lo scrittore ci è ignoto. Se la firma sia stata apposta da S. Alfonso con propria mano, il dubbio resta fondato, per la somiglianza delle scritture.

Analisi della lettera fatta dal P. Andreas Sampers.

Pubblicata in Spicilegium Historicum, Roma, 9 (1961) p. 321.




1 La data e il luogo dell'indirizzo della lettera vengono notate per sottolineare la presenza/assenza di S. Alfonso al Capitolo generale, tenuto in Pagani dal 3 al 15 settembre 1764.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos