Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

238. Ad uno sconosciuto

(Mandato di Procuratore del Monastero di S. Agata)

1765, 5 settembre

Col tenore del presente Mandato di Procura Noi qui sottoscritti D. Alfonzo Maria Liguori odierno Monsignor vescovo (?) di questa città di S. Agata de' Goti, D. Sebastiano Volenti (?) Governatore di A. G. P. della stessa Città, e sotto Crescenzo Cemmino eletto interno al governo dell'Università di detta Città, e come tali Governatori del Venerabile Monistero di S. Maria di Costantinopoli di questa città suddetta; non potendo in nome del medesimo Monistero attendere alle cose infratte ed esservi di persona; perciò, e per ogni (??) e facciamo nostro legittimo ed indubitato Procuratore [manca il nome] quantunque assente come presente a potere comparire in cuncta (?) e parte di detto venerabile Monastero nella G(enerale) C(uria) della Vicaria e domandare l'inibizione alla Sig. D. Emilia Vinaccia di non potere alzare la nuova fabbrica che intende di fare in pregiudizio del suddetto Monastero delle Monache, ed inoltre acciò sia obbligata a chiudere alcune finestre del suppigno di detta sua casa che hanno l'aspetto nella clausura di detto Monastero, e per tale effetto (?) e voglia di nostro Procuratore a tale effetto costituito, e col nome come di sopra presentare quelle istanze e scritture, fare quelle dichiarazioni ed ogni altr'atto giuridico, giudiziario, necessario ed opportuno che si richiedesse anche de' (?) e pratica di detto tribunale. Dandosi per detta causa tutta la facoltà ad (?) Promettendo tutto (?).quanto farà detto nostro Procuratore; e (?) giuriamo.

S. Agata de' Goti addì cinque settembre 1765

Alfonso M. Vescovo di S. Agata e Governatore del Monastero di S. M. di Costantinopoli cost. come sopra.

[In margine S. Alfonso aggiunge di propria mano]

V. G. M. Procura per Nap. per la fabbrica di Vinaccia pregiud.le al Mon.ro.

Attesto io qui sottoscritto Padre Procuratore G.le della Congregazione del SS.mo Redentore e Postulatore della causa di canonizzazione di S. Alfonso M. di Liguori, che la presente Procura fu ordinata da esso Santo e sottoscritta di suo proprio pugno.

In fede Roma questo dì 26 Giugno 1840

Giuseppe M. Mautone

Lettura del Documento fatta da Laura Torino nel marzo 2000.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos