Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

263. A Suor Maria Fortunata Micheli, Badessa nel Monastero di S. Chiara. Mola di Bari.

Raccomanda la devozione alla Madonna per fronteggiare la malattia. Consiglia l'osservanza regolare.

 

Airola, 24. 06. 1767, [o piuttosto, S. Agata, 02. 07. 1767?].

 

V. Gesù M. a Gius.e

Airola, li 24 Giugno 1767

Rispondo alla vostra ultima delli 13 di Giugno, ed ho pena di sentire la tribulazione del morbo, che affligge le buone vostre Religiose per tutti quelli santi fini che V.R. mi scrive. La prego per tutto questo mese di Luglio di andare a posta in qualche ora determinata del giorno avanti qualche immagine divota di Maria SS. ma con tutta la comunità a recitarle una Litania con fede, acciocché liberi il monastero da quest'afflizione1.

E frattanto prego V. R. a mantenere, come meglio si può, l'osservanza con quelle poche Religiose, che stanno di buona sanità; altrimenti s'introdurrà l'abuso, che resterà in perpetuo contro qualche regola, e le Superiore che verranno appresso non avranno lo spirito di estirparlo -Io, miserabile come sono, seguirò a pregare il Signore, che vi consoli.

Io non ho ricevuto altra lettera, fuori di quella a cui già risposi. Se altra volta V. R. mi vuole scrivere, sulla sopracarta non metta «Napoli per Santagata», ma solo «Napoli», perché così ricevo più sicuramente le lettere, o le metta alla posta ordinaria.

La prego per tre sere di farmi dire un'Ave Maria dalla comunità, acciò Gesù C. mi dia buona morte, mentre fra pochi mesi ho preso due volte l'Estrema Unzione, benché ora sto fuori di pericolo. Resto ecc.

Di V. R.

Div.mo ed obbl.mo Servo

Alf. M.a Vesc.o di S. Agata

Inscrizione a tergo:

Alla M. Rev. Madre Sig. a Padrona col.ma

Suor Maria Fortunata Micheli

Badessa nel Monastero di S. Chiara

Mola di Bari

 

Solo la firma è autografa. Trascrizione secondo una copia fatta il 18-IX-1907 dal P. Ern. Bresciani dall'originale, allora conservato nel Monastero di S. Chiara in Mola di Bari.

Analisi della lettera fatta dal P. Andreas Sampers.

Pubblicata in Spicilegium Historicum, Roma, 9 (1961) p. 328.




1 Nota del P. Bresciani dopo la copia della lettera: «La tradizione di queste Monache ottuagenarie riferisce, che allora la comunità era afflitta, perché molte erano affette da tisi che poi guarirono per le preghiere consigliate dal Santo».






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos