Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

301. Ai Fratelli Di Nuzzo, terra di Arienzo.

1771, 17 maggio, Arienzo

Ill.mo e R.mo Signore:

Gennaro, Antonio e Cesare di Nuzzo…, fratelli germani di questa Terra d'Arienzo l'espongono come tenendo nel casale di Figliarino una casa e casalino con orticello redditizio alla Mensa Vescovile in un grano l'anno, sono soggetti ad essere incarcerati [per altri debiti]… intendono vendere la detta casa e casalino in docati novanta; onde ricorrono alla sperimentata pastorale pietà e carità di V. S. I., perché si degni prestare l'assenso non solo per la vendita sud.a, che pure donare ad essi Oratori la quarteria che spettarebbe ad essa Mensa

[prese le relative informazioni, Alfonso dà il consenso, sottoscrivendo di mano propria]

Alf. M. Vesc. di S. Agata

[sul dorso del foglio aggiunge]

Assenso dato a Gennaro e fratello di Nuzzo di vendere una casa che tengono in enfiteusi della Mensa.

Regesto Pubblicato da ANDREA SAMPERS, In Spicilegium Historicum C. SS. R., Roma,  9 (1961) p. 529, n.1.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos