Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

390. A Michele Rossi, parroco. Avellino.

Sull'Anno Santo XIX. e Giubileo.

 

Nocera, 08. 01. 1777.

 

Ill.mo Sig.re e P.ne col.mo.

Rispondo in breve a' suoi dubbj. In quanto al primo, il mio sentimento è, che essendo cominciato il Giubileo alla mettà (sic) di luglio, finisce alla mettà di Gennaio. In quanto poi al secondo dubbio, sempre che in Roma non vi è Giubileo attuale, hanno luogo le solite indulgenze1.

La prego raccomandarmi a Gesù nella Messa, e resto con tutto l'ossequio rassegnandomi

Di V.S. Ill.ma

Nocera 8 di Gennaio 1777

(manu propria) Div.mo ed Obbl.mo Serv. vero

Alfonso M. Vescovo Liguori

Il Sig. Parroco

D. Michele Rossi

(Avellino)

 

Trascrizione secondo l'originale che si trova (anno 1940) in una famiglia di Napoli. La fotografia della lettera è stata mandata a Roma dal P. Egidio Centrella.

Analisi della lettera fatta probabilmente dal P. O. Gregorio.

Pubblicata in Analecta, Roma, 18 (1940) 283.




1 Il Giubileo del 1775 si è celebrato prima a Roma, quindi è stato esteso per sei mesi fuori di Roma. Nel Regno di Napoli evidentemente è iniziato nel luglio 1776.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos