Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

400. A Mons. Carlo Pergamo1, Vescovo di Gaeta.

Gli chiede una supplica da mandare al Re in favore della Congregazione a causa della lite Maffei-Sarnelli.

 

Nocera, 15. 06. 1777.

 

V. Gesù M.a e Gius.e

Ill.mo Rev.mo Sig.re Sig.re e [ETML-M:U=“[]”]P[adro]ne col.mo

Dovendo la Camera Reale2 far la consulta tra breve al Re N.S. sulla lite di alcuni nostri contrarj, che per fine d'interessi privati pretendono far dismettere tutte le nostre case che abbiamo in Regno, dalle quali escono ogni anno da 40 Missioni in bene della gente più abbandonata della campagna, che vive nelle montagne, nelle pagliaja, o ne' poveri villaggi, si è pensato poter molto giovare al mantenimento di detta Opera, che i Vescovi, i quali sono stati da noi serviti colle Missioni, umiliassero in questo tempo ciascuno le suppliche alla Maestà del Re, dando qualche notizia del bene che colle nostre Missioni si è fatto, affinché S.M. protegga la nostra Adunanza e l'opera delle Missioni, e con ciò tanti poveri villani non restino privi di queste Missioni, che ordinariamente ogni anno giunge ad essere circa il numero di 40 e forse più3.

Pertanto ritrovandosi V.S. Ill.ma uno de' nostri affezionati protettori, la preghiamo a concorrere con una di queste suppliche4 alla M. del Re. Speriamo certo che voglia farci questo favore, confidati alla protezione ed affetto che sempre ha avuto verso di noi V.S. Ill.ma -Volendoci favorire, la preghiamo a farlo presto, affinché i suoi favori siano a tempo di poterci ajutare.

Intanto mi raccomando alle sue orazioni, e baciandole le mani, con tutto l'ossequio mi protesto

Di V.S. Ill.ma e Rev.ma

Div.mo ed Obbl.mo Servidore V.o

Alf.o M. de Liguori Vesc.o

Nocera, li 15 Giug. 1777

MonSig.re Pergami Vesc.o di Gaeta

 

Solo la firma è autografa. La trascrizione è secondo la fotocopia divulgata da Ang. De Santis sul giornale Archivi. Archivi d'Italia e Rassegna internazionale degli archivi 25 (1948) p. 46; l'originale è in Arch. della Curia, Gaeta.

Analisi della lettera fatta dal P. Andreas Sampers.

Pubblicata in Spicilegium Historicum, Roma, 11 (1963), pp. 20-21.

 




1 L'Ecc.mo C. Pergamo si dimostrò vero amico di S. Alfonso anche al tempo del «regolamento interno».



2 Per Dispaccio regio del 7-III-1777 la causa Maffei-Sarnelli fu trasferita dalla giurisdizione del tribunale «Giunta degli Abusi» alla Camera Regia.



3 Non abbiamo l'elenco delle missioni predicate nell'inverno 1776-1777 ma si conserva una tabella dei lavori apostolici dell'inverno 1777-1778 (Spic. hist. 8 (1960) 343-346.)



4 Già nell'aprile 1777 entrò nell'animo di S. Alfonso il pensiero di richiedere libelli supplici dai vescovi nelle cui diocesi la Congregazione aveva svolto lavori apostolici; cfr Lettere Volume II, Lettera 857.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos