Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

415. Ad Onofrio Paci, in Napoli.

Gli manda l'opuscolo Avvertimenti ai predicatori, per corregerne gli errori.

 

Nocera, 03. 01. 1778.

 

Viva Gesù Maria e Giuseppe

Mando il consaputo scritto1 che mi costa una fatica straordinaria, per lo capo straordinariamente stroppiato che tengo. Lo scritto mi pare che sia ben steso; solamente da principio ha bisognato mettere le carte divise, e levarne alcun'altra; ma già mi stanno ordinate una presso l'altra.

Lo scritto (come dissi) viene di Garamoncino e viene eseguito in un foglietto senza spazi in mezzo. Solamente quando finisce un punto, e seguita l'altro punto, si metton due righi per mezzo per fare qualche distinzione; del resto non vi vanno altri vacui. Sopratutto prego V.S. rivederlo, e riscontrare poi gli errori. Ve ne prego quanto posso, perché io non posso attendervi come vorrei per la testa ruinata, e la riverisco.

Nocera 3 gennaio 1778

Alfonso De Liguori Vescovo

 

Analisi della lettera fatta dal P. Giuseppe Cacciatore.

Pubblicata in G. CACCIATORE, S. Alfonso de Liguori e il giansenismo, Firenze 1944, p. 602.




1 L'opuscolo: Avvertimenti ai predicatori.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos