Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

418. Ad uno sconosciuto.

Brano di Lettera. Sulla celebrazione di 450 messe.

 

Pagani, 29. 06. 1778.

 

... inteso il vostro dubbio. Vi dico che non ho modo di far celebrare le 450 Messe, né i miei compagni anno maniera di farle celebrare d'altri: mentre noi alla Messa adempiamo.

Vi posso soltanto dare un mio sentimento, ed è che se il Sacerdote suo penitente le può celebrare a poco a poco, le celebri; se non le può celebrare affatto, scriva a Roma per la composizione, per cui non ci vuole altro di spesa che cinque o sei docati, che se non ha la possibilità di movere questi pochi denari, si faccia fare le fedi della povertà autenticate costì e le mandi al Prefetto della Rev.ma Fabrica colla supplica che può scrivere che il Papa le facesse la grazia.

Ho detto questo per rispondere alla vostra e del resto si può regolare colla sua prudenza, e pregandola di raccomandarmi al Signore.

Mi confermo e resto

Pagani, 29 giugno 1778.

V. Servo oss.mo

Alfonso M. Vescovo Liguori.

V. Gesù Maria e Giuseppe

 

Trascrizione secondo l'originale che è presso la Chiesa della Redenzione dei cattivi a Napoli (anno 1940).

Analisi della lettera fatta dai PP. O. Gregorio, D. Capone, A. Freda, V. Toglia.

Pubblicata in Sant'Alfonso de Liguori, Contributi bio-bibliografici, Morcelliana 1940, p. 247-248.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos