Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

477. A Gasparo Caione, CSSR. Benevento.

L'accettazione del «Regolamento regio» è necessaria. A Roma la causa procede bene.

 

Nocera, 21. 03. 1781.

 

Viva Gesù M. a e Gius.e

Io non so perché trattenete a non domandare al Papa di volere accettare il Regolamento del Re, perché sintanto che non dimostrate di avere accettato il detto Regolamento, sempre darete sospetto di poter contravvenire alle proibizioni reali di fare acquisti, di annue entrate, o anche di assistere a testamenti e pubblici parlamenti. -Prego V.R. a rispondermi in ciò, perché il Re sta molto geloso sopra questi punti ed ordinò al Cappellano Maggiore, che chiaramente l'esprimesse. E resto abbracciandola di cuore con tutti gli altri fratelli.

Ho avuto notizia della nostra causa in Roma e per grazia di Dio le nostre cose anderanno bene. Io sono stato travagliato con una flussione, ma per grazia di Dio l'ho superata.

Dopo scritta questa mia, ho inteso la lieta notizia che stasera mi ha data questo Padre D. Andrea [Villani] da una vostra lettera scrittagli; benedetto sia Dio E di nuovo l'abbraccio con tutti.

Di V. R.

F.llo Alfonso M. a Vesc.o

Nocera, 21 Mar. 1781

Indirizzo a tergo:

Al M. Rev.do Padre e Fratello in G.C.

Il P. D. Gaspare Cajone della C. del S.mo Redentore -Benevento

 

Solo la firma è autografa; la lettera è scritta dal Frat. Francesco Romito. La trascrizione è secondo l'originale conservato in A G.

Analisi della lettera fatta dal P. Andreas Sampers.

Pubblicata in Spicilegium Historicum, Roma, 11 (1963), pp. 292-293.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos