Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Meditaz. per l'ottava dell'Epifania

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 232 -


Affetti e preghiere.

Caro mio Gesù, voi siete il re del cielo, ma ora vi miro da bambino andar ramingo per la terra; ditemi chi andate cercando? Io vi compatisco in vedervi così povero ed umiliato; ma più vi compatisco in vedervi trattato con tanta ingratitudine da quelli stessi che voi siete venuto a salvare. Voi piangete, ma piango ancor io per essere stato anch'io uno di coloro che per lo passato vi hanno disprezzato e perseguitato. Ma sappiate che ora io prezzo più la vostra grazia, che tutti i regni del mondo.

Perdonatemi, Gesù mio, tutti i maltrattamenti che v'ho fatti; e permettetemi che siccome Maria vi portò in braccio nella fuga d'Egitto, così vi porti ancor io sempre nel cuore nel viaggio della mia vita all'eternità. Amato mio Redentore, io tante volte vi ho discacciato dall'anima mia, ma ora spero che siete ritornato a possederla. Deh stringetela a voi colle dolci catene del vostro amore. Io non voglio più discacciarvi da me. Ma temo, chi sa, s'io avessi 3 di nuovo ad abbandonarvi come ho fatto per lo passato. Ah mio Signore, fatemi prima morire, ch'io v'abbia ad usare questa nuova e più orrenda ingratitudine.


- 233 -


Io v'amo, bontà infinita, e così voglio sempre replicarvi, io v'amo, io v'amo, io v'amo: e così dicendo sempre, così spero morire. Deus cordis mei et pars mea, Deus, in aeternum. 4 Ah Gesù mio, voi siete troppo buono, troppo degno d'esser amato, deh fatevi amare: fatevi amare da tanti peccatori che vi perseguitano; date loro luce, fate loro conoscere l'amore che loro avete portato e l'amore che voi meritate, giacché andate fuggiasco per la terra da povero bambino, piangendo, tremando di freddo e cercando anime che vogliono amarvi.

O Maria, o santa Verginella, o cara Madre e compagna de' patimenti di Gesù, aiutatemi voi a portare e conservare sempre nel mio cuore il vostro Figlio in vita ed in morte!




3 Venezia, 1779: chi sa, che io non abbia...

4 Ps. LXXII, 26.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos