Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Meditaz. per li giorni dell'Avvento

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 144 -


Affetti e preghiere.

O anima, o corpo, o sangue del mio Gesù, io v'adoro e vi ringrazio; voi siete la mia speranza; voi siete il prezzo pagato per riscattarmi dall'inferno tante volte da me meritato. Oh Dio, e qual vita infelice e disperata mi spetterebbe in eterno, se voi, mio Redentore, non aveste pensato a salvarmi colle vostre pene e colla vostra morte. Ma come poi l'anime redente da voi con tanto amore, sapendo ciò, possono vivere senza amarvi? e disprezzare la vostra grazia che voi con tanti stenti avete loro procurata? E tutto ciò io ancora non lo sapeva?


- 145 -


e come ho potuto offendervi ed offendervi tante volte? Ma torno a dire, il sangue vostro è la speranza mia.

Conosco, mio Salvatore, il gran torto che vi ho fatto. Oh fossi morto prima mille volte! Oh vi avessi sempre amato! Ma vi ringrazio che mi date tempo di farlo. Spero in questa vita che mi resta ed in tutta l'eternità di lodare per sempre le misericordie che mi avete usate. Dopo i miei peccati io meritava più tenebre, e voi m'avete data più luce. Meritava che mi abbandonaste, e voi con voci più amorose mi siete venuto appresso chiamandomi. Meritava che il mio cuore restasse più indurito, e voi l'avete intenerito e compunto. Sicché per vostra grazia ora sento un gran dolore dell'offese che v'ho fatte: sento in me un gran desiderio di amarvi: mi sento una ferma risoluzione di perder tutto prima che la vostra amicizia: sento un amore verso di voi che mi fa abborrire ogni cosa che a voi dispiace; e questo dolore, questo desiderio, questa risoluzione e quest'amore chi me li ? me li date voi per vostra misericordia. Dunque, Gesù mio, è segno che già mi avete perdonato: è segno che ora mi amate e che mi volete in ogni conto salvo. Voi mi volete salvo ed io voglio salvarmi principalmente per darvi gusto. Voi mi amate ed io ancora v'amo. Ma v'amo poco, datemi più amore; voi meritate più amore da me che ho ricevuto da voi grazie più speciali degli altri. Su accrescete le fiamme.

Maria SS., impetratemi voi che l'amor di Gesù incenerisca e distrugga in me tutti gli affetti che non sono per Dio. Voi esaudite tutti, esaudite ancora me. Ottenetemi amore e perseveranza.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos