Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Meditaz. per li giorni dell'Avvento

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 173 -


MEDITAZIONE XV. - Invenietis infantem... positum in praesepio (Luc. II, [12]).

Contemplando la S. Chiesa questo gran mistero e questo gran prodigio, di farsi vedere un Dio nato in una stalla, tutta ammirata esclama: O magnum mysterium! o admirabile sacramentum! ut animalia viderent Dominum natum iacentem in praesepio (Off. Nat., resp. 1, noct. 2).1

Per contemplare con tenerezza ed amore la nascita di Gesù, dobbiamo pregare il Signore che ci doni una viva fede. Se senza fede entreremo nella grotta di Betlemme, altro non avremo che un affetto di compassione in vedere un bambino ridotto a stato cosi povero, che nascendo nel cuore dell'inverno sia posto a giacere in una mangiatoia di bestie, senza fuoco ed in mezzo ad una fredda spelonca. Ma se ci entreremo con fede, e andremo considerando qual eccesso di bontà e d'amore è stato questo che un Dio abbia voluto ridursi a comparire da picciolo fanciullo, stretto fra le fasce, collocato su la paglia, che piange, che trema di freddo, che non può muoversi, che ha bisogno di latte per vivere, com'è possibile che non si senta tirato e dolcemente costretto a dare tutt'i suoi affetti a questo Dio infante che si è ridotto a tale stato per farsi amare? Dice S. Luca che i pastori dopo di aver visitato Gesù nella stalla: Reversi sunt... glorificantes et laudantes Deum, in omnibus quae audierant et viderant (Luc. II, 20). E pure, che cosa aveano veduto? Non altro che un povero bambinello, tremante di freddo, su di un poco di paglia; ma perché erano illuminati


- 174 -


dalla fede, riconobbero in quel bambino l'eccesso del divino amore, e da questo amore infiammati andavano poi lodando e glorificando Dio, in contemplare di aver avuta la sorte di vedere un Dio esinanito - exinanivit semetipsum2 - ed annichilito per amor degli uomini.




1 “ O magnum mysterium, et admirabile sacramentum, ut animalia viderent Dominum natum, iacentem in praesepio.” Officium Nativitatis Domini, noct. 2, resp. 1.



2 Semetipsum exinanivit. Philipp. II, 7.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos