Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Novena del Santo Natale

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 82 -


Affetti e preghiere.

Oh me felice, se da oggi avanti potrò sempre dire colla sagra Sposa: Dilectus meus mihi et ego illi (Cant. II, 16). Il mio Dio, l'amato mio s'è dato tutto a me; è ragione ch'io mi dia tutto al mio Dio, e dica sempre: Quid... mihi est in caelo, et a te quid volui super terram?... Deus cordis mei, et pars mea Deus in aeternum (Ps. LXII, 11).35 O diletto mio Bambino,


- 83 -


caro mio Redentore, giacché voi siete sceso dal cielo per donarvi tutto a me, che altro voglio andar cercando io nella terra e nel cielo fuori di voi, che siete il sommo bene, l'unico tesoro, il paradiso dell'anime? Voi siate dunque l'unico Signore del mio cuore, voi possedetelo tutto. Solo a voi il mio cuore ubbidisca e cerchi di piacere. Solo voi ami l'anima mia, e voi solo siate la mia parte. Si procurino gli altri, e si godano - se mai può trovarsi vero godimento fuori di voi - i beni e le fortune di questo mondo; voi solo voglio che siate la mia fortuna, la mia ricchezza, la mia pace, e la mia speranza in questa vita e nell'eternità.

Eccovi dunque il cuore, tutto ve lo dono; egli non è più mio, è vostro. Siccome voi in entrare nel mondo offeriste all'Eterno Padre e gli donaste tutta la vostra volontà, secondo ci fate sapere per Davide: In capite libri scriptum est de me, ut facerem voluntatem tuam; Deus meus, volui (Ps. XXXIX, [8, 9]); così oggi io offerisco a voi, mio Salvatore, tutta la mia volontà. Ella un tempo vi è stata ribelle, e con quella io v'ho offeso; ma di tutti i miei malvagi consensi, coi quali ho perduta miseramente la vostra amicizia, ora me ne dolgo con tutto il cuore, e questa mia volontà a voi tutta la consagro. Domine, quid me vis facere?36 Ditemi quel che volete da me, che tutto voglio farlo. Disponete di me e delle mie cose come vi piace, ch'io tutto accetto ed in tutto mi rassegno. So che voi volete il meglio per me, onde tutta abbandono nelle vostre mani l'anima mia. In manus tuas commendo spiritum meum.37 Aiutatela per pietà e conservatela voi, e fate che sia sempre vostra e tutta vostra, giacché l'avete redenta con tutto il vostro sangue. Redemisti me, Domine, Deus veritatis.38

O beata voi, SS. Vergine Maria! Voi foste tutta e sempre tutta di Dio; tutta bella, tutta pura e senza macchia: Tota pulchra es,... et macula non est in te.39 Voi foste quell'una chiamata fra tutte l'anime dal vostro Sposo la sua colomba, la sua perfetta: Una est columba mea, perfecta mea.40 Voi l'orto chiuso41 ad ogni difetto e colpa, e tutto colmo di fiori e frutti di virtù. Ah regina e madre mia, voi che siete così bella agli


- 84 -


occhi del vostro Dio, abbiate pietà dell'anima mia ch'è divenuta così deforme per li suoi peccati!

Ma se per lo passato io non sono stato di Dio, ora voglio esser suo e tutto suo. La vita che mi resta voglio spenderla solo in amare il mio Redentore che mi ha tanto amato: basta dire che si è dato tutto a me. Impetratemi voi, speranza mia, forza d'essergli grato e fedele sino alla morte. Amen, così spero.

così sia.




35 Ps. LXXII, 25, 26.

36 Act. IX, 6.



37 Ps. XXX, 6.



38 Ibid.



39 Cant. IV, 7.



40 Cant. VI, 8.



41 Hortus conclusus. Cant. IV, 12.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos