Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Traduzione de' Salmi e de' Cantici

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 663 -


FERIA IV.

Salmo 25. del salterio.

Questo salmo contiene un'istruzione per tutti coloro che sono a torto perseguitati circa le virtù che in tal tempo debbono esercitare. Istruisce ancora particolarmente ed indica le disposizioni che han da avere i fedeli che si accostano all'altare per comunicarsi o per celebrare il s. sacrificio.

Iudica me, Domine, quoniam ego in innocentia mea ingressus sum; et in Domino sperans non infirmabor. Signore, siate voi il mio giudice contra


- 664 -


i miei persecutori, mentre io mi presento colla coscienza illesa che di nulla mi rimorde; e spero in voi che non permetterete ch'io ne resti dichiarato reo.

Proba me, Domine, et tenta me; ure renes meos et cor meum. Provatemi e tentate la mia fedeltà; mettete alla prova del fuoco della tribolazione il mio cuore e tutti i suoi seni più segreti.

Quoniam misericordia tua ante oculos meos est; et complacui in veritate tua. La vostra misericordia mi sta sempre davanti gli occhi; e la fedeltà delle vostre promesse mi fa stare in pace, pensando ch'io son vivuto secondo la vostra verità.

Non sedi cum concilio vanitatis (l'ebreo, cum viris mendacii); et cum iniqua gerentibus non introibo. Ho fuggito di starmene in compagnia degli uomini vani e bugiardi; e mi guarderò sempre di entrare nell'adunanza degl'iniqui.

Odivi ecclesiam malignantium; et cum impiis non sedebo. Odio la società de' malignanti, che volgono in male anche le azioni più buone; e perciò non mi fermerò mai in consesso degli empj.

Lavabo inter innocentes manus meas; et circumdabo altare tuum, Domine. Cercherò di lavarmi le mani, cioè di purificarmi insieme co' giusti; e così unito con essi circonderò anch'io il vostro altare.

Ut audiam vocem laudis et enarrem universa mirabilia tua. Ivi udirò le voci di coloro che vi lodano; e pubblicherò tutte le meraviglie da voi operate.

Domine, dilexi decorem domus tuae et locum habitationis gloriae tuae. Signore, io ho amato il decoro della vostra casa, in cui voi fate la vostra dimora; e quivi fate risplendere le vostre glorie.

Ne perdas cum impiis animam meam; et cum viris sanguinum vitam meam. Mio Dio, non mi condannate, insieme cogli empj e cogli omicidi, alla morte.

In quorum manibus iniquitates sunt; dextera eorum repleta est muneribus. Nelle cui mani sono le iniquità; poiché elle, per esser piene di regali, si adoperano contra de' prossimi.

Ego autem in innocentia mea ingressus sum; redime me et miserere mei. Io all'incontro sono entrato al giudizio colla coscienza innocente; abbiate pertanto pietà di me e liberatemi da' persecutori.

Pes meus stetit in directo; in ecclesiis benedicam te, Domine. Il mio piede è stato fermo nella via retta de' vostri precetti; onde spero di benedirvi sempre, mio Signore, in compagnia de' giusti.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos