Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
La vera Sposa di Gesù Cristo

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

Tomo I


- 9 -


AVVERTIMENTO DELL'AUTORE A' LETTORI1

Quest'opera, come si vede, propriamente è indirizzata alle monache; ma dee avvertirsi che, toltene poche cose che spettano alle religiose, tutte l'altre si appartengono anche a' religiosi, intorno a quel che importa osservanza de' voti, disciplina regolare e perfezione dello stato; ed anche a' secolari, per ciò che importa la pratica delle virtù cristiane.

In fine d'ogni istruzione ho cercato d'apporvi le preghiere intrecciate di diversi affetti divoti, sapendo che questi son


- 10 -


molto graditi alle religiose che amano la perfezione: e con ragione, mentre dice S. Dionigi l'Areopagita che l'amor divino più consiste negli affetti del cuore che nelle cognizioni della mente.2 Nell'altre scienze umane la cognizione produce l'amore, ma nella scienza de' santi per contrario l'amore produce la cognizione: chi più ama Dio, più lo conosce. Oltreché non già le cognizioni, ma gli affetti son quelli che propriamente a Dio ci uniscono, e ci fan ricchi di meriti per la vita eterna.




1 Questo breve «avvertimento» non è in tutte le edizioni curate dal Santo scrittore: manca, per esempio, in quelle napoletane del 1764, 1768 e 1781.



2 «Ac tunc ab iis ipsis quae videntur, et ab iis quae videntm absolutus et expeditus, in ealiginem vere mysticam incognoscibilitatis ingreditur, in qua omnes scientificas apprehensiones excludit, et in omnimode intactili et invisibili haeret,» (per amorem), «totus exsistens ipsius qui est ultra omnia; neque ullius, neque suus, neque alterius, cum eo autem qui est penitus incognoscibilis, per vacationem omnis cognitionis, secundum meliorem partem copulatus,» (per amorem) extaticum totus absorptus in Deum), «et eo ipso quod nihil cognoscit, supra mentem cognoscens.» DIONYSIUS AREOPAGITA, De mystica theologicam  cap. 1, § 3. MG 3-1002.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos