Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Visite al SS. Sacramento

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 310 -


A MARIA

Adeamus cum fiducia ad thronum gratiae, ut misericordiam inveniamus in tempore opportuno (Hebr. c. 4).8 Dice S. Antonino9 che questo trono è Maria, in cui Dio dispensa tutte le grazie.10 O Regina amabilissima, se desiderate voi tanto di aiutare i peccatori, ecco un gran peccatore che ricorre a voi: aiutatemi


- 311 -


assai ed aiutatemi presto. - Giac. con S. Agost. Unicum refugium peccatorum, miserere mei.11

Ediz. di Napoli 1758:

Orazione dello stesso S. Efrem

O regina dell'universo, nostra buonissima Signora, Voi siete l'unica avvocata de' peccatori, il porto sicuro di chi ha fatto naufragio; siete la consolazione del mondo, il riscatto de' cattivi, l'allegrezza degli infermi, la ricreazione degli afflitti, il refugio, la salute di tutta la terra. O piena di grazia, illuminate il mio intelletto, sciogliete la mia lingua per cantare le vostre lodi e principalmente il cantico angelicodegno di Voi. Vi saluto, o pace, o gioia, o salute e consolazione di tutto il mondo. Vi saluto, o maggior miracolo, che nel mondo mai sia stato, paradiso di delizie, porto sicuro di chi è in pericolo, fontana di grazia, mediatrice di Dio e degli uomini.12

Giac. con S. Agostino: Unicum refugium peccatorum, miserere mei.




8 Adeamus ergo cum fiducia ad  thronum gratiae ut misericordiam consequamur, et gratiam inveniamus in auxilio opportuno. Hebr. IV, 16.



9 Nelle ed. del 1748 e '49 si legge: S. Agostino.



10 «Ad thronum igitur eius, scilicet Virginem Mariam, in qua quievit, accedamus cum fiducia, ait Apostolus ad Hebr. IV, ut misericordiam et gratiam consequamur in tempore opportuno.» S. ANTONINUS, Summa Theologica, pars 4, titulus 15, cap. 14 (De nomine Virginis Mariae),  § VII. Veronae, 1740, IV, col. 1007.



11 «Quia tu es spes unica peccatorum, per te speramus veniam delictorum, per te speramus veniam delictorum.» Sermo 194 (inter supposititios), De Annuntiatione Dominica, n. 5: inter Opera S. Augustini, in Appendice: ML 39-2107.



12 «Regina omnium... Domina nostra gloriosissima eadem optima... Tu peccatorum.... unica advocata es... Tu portus naufragantium tutissimus... Tu mundi solatium. Tu... captivorum redemptio... tu aegrotantium exsultatio maestorumque consolatio, et omnium salus. - Illumina mihi mentem, o gratia plena, move linguam meam et labia, ad laudes tibi..., decantandas, et praesertim dulce illud melos angelicum... salutationem, inquam, maxime congruentem atque decentem... Ave pax, gaudium, consolatio et salus mundi... Ave, praestantissimum universi orbis, terrae miraculum... paradise deliciarum... Ave, portus tranquillissime (più sotto: portus tutissime), et a fluctibus procellisque agitatorum liberatrix desideratissima. Ave, periclitantium opitulatrix... fons gratiae... Dei et hominum mediatrix optima». S. EPHRAEM Syrus, Sermo de SS. Dei Genitricis Virginis Mariae laudibus. Opera, VI; Opera graece et latine, et latine tantum, III, Romae, 1746 (opera et studio Iosephi Assemani), pag. 565, 576.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos