Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Atti divoti da farsi nella Visita...

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 390 -


ATTO DI PENTIMENTO E DI PROPOSITO

Amato mio Redentore, s'io per voi avessi abbandonato tutto ed avessi menata tutta la mia vita in un deserto e poi finalmente fossi morto a forza di tormenti per vostro amore, pure sarebbe niente a confronto della morte amara che voi, mio Dio, avete voluto patire per me. Ma come io v'ho trattato per lo passato? v'ho pagato d'ingratitudine; invece d'amarvi, tante volte v'ho offeso o voltate le spalle, disprezzando ingratamente la vostra grazia e 'l vostro amore. Mi pento, Gesù mio, e mi dispiace con tutto il cuore d'aver offeso voi, bontà infinita. Oh fossi morto prima e non v'avessi dato mai disgusto! Odio e detesto sopra ogni male tutte le ingiurie che vi ho fatte. Signor mio, vi prometto e propongo per l'avvenire prima morire che mai più offendervi; e propongo insieme di ricevere in vita ed in morte i santi sagramenti. La vita che mi resta, o poca o molta che sia, tutta la voglio spendere, o maestà infinita, in amar voi unico mio bene, amabile sopra ogni bene. Ma a che serviranno tutte queste mie promesse, o Dio dell'anima mia, se voi non mi soccorrete? senza il vostro aiuto io tornerò a tradirvi


- 391 -


peggio di prima. Questa grazia dunque vi cerco, e la spero per li meriti della vostra Passione, datemi la santa perseveranza e non permettete ch'io m'abbia a separare più da voi: fatemi morire prima ch'abbiate a vedermi di nuovo caduto in disgrazia vostra.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos