Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Atti per la Santa Comunione

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 404 -


II. Atto di accoglienza.

Ah mio Gesù, mio amore, mio bene infinito, mio tutto, sii sempre il benvenuto nella povera casa dell'anima mia. Ah mio Signore, dove stai? dove sei arrivato? in questo cuore mio peggiore della stalla dove nascesti, e pieno di attacchi e d'amor proprio e di appetiti disordinati? e come hai potuto venire ad abitarvi? Vorrei dirti con S. Pietro: Exi a me, quia homo peccator sum.27 Allontanati, Signore, da me che sono troppo indegno d'albergare un Dio d'infinita bontà; va a riposare in quell'anime pure che ti servono con tanto amore. Ma no, mio Redentore, che dico? non vi partite da me, perché se voi vi partite io son perduto. Io v'abbraccio, vita mia, a voi mi stringo. Troppo pazzo io sono stato essendomi da voi diviso per amore delle creature: ingrato da me vi cacciai. Ora non voglio più separarmi da voi, tesoro mio; io voglio sempre vivere e morire a voi unito.

Maria santissima, Serafini, anime tutte voi che amate Dio con puro amore, impetratemi i vostri affetti, acciocch'io faccia buona compagnia al mio amato Signore.




27 Luc. V, 8.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos