Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Canzoncine spirituali

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 233 -


CANZONCINE SPIRITUALI

A Gesù nel visitarlo sugli Altari.1

Partendo dal Mondo l'Amante Pastore,

Che volle dell'Alme morir per amore,

Le Agnelle sue amate,

Col sangue comprate

Non volle poi sole nel Mondo lasciar.

 

Priaché nel suo Regno facess'Egli noi

Felici ed eterni compagni già suoi,

L'immenso suo Amore

Con troppo stupore

Compagno di noi lo fece quaggiù.2

 

Non volle che in Terra un core che l'ama

Penasse in trovare lontano chi brama:

Si fec'Egli stesso

A tutti dappresso,

Per farsi da tutti vicino trovar.

 

Colà sull'Altare sta chiuso il Diletto,

E tutto sta pieno di fuoco e d'affetto,

Per sempre infiammare

Quei cori, che amare

Anelan davvero il loro Signor.3

 

Gli strali che manda, le fiamme che accende

Quel Pane celeste, chi 'l prova l'intende.4


- 234 -


Un cor dall'Altare

Non può non tornare

Ferito ed ardente, se freddo ci andò.

 

O Anime amanti, parlate e voi dite5

Le fiamme beate, le dolci ferite,6

Che ognora provate

Qualor v'accostate

Laddove v'attende il vostro Gesù.

 

O Re del mio core, o Cibo Divino,7

Potessi qui 'n Terra star sempre vicino

A Te mio Signore,

Che già per mio amore

Nascosto qui 'n Terra stai sempre per me.

 

Io spero, Amor mio, nel Cielo beato8

Vederti ed amarti un giorno svelato;

Ma in tanto che vivo,

Non voglio esser privo

Tua dolce Presenza di sempre goder.

 




1 [0.] - N.B.) Il titolo primitivo della Canzoncina («Visite» 1748, Paci) era: «Canzoncina a Gesù Sacramentato nella Custodia».



2 [10.] «Lo fece di noi compagno quaggiù» («Visite» 1748, Paci).



3 [20.] «Desian davvero il loro Signor» («Visite» Ed. IV, 1751, Pellecchia).



4 [22.] «Quel cibo Celeste, chi 'l prova l'intende» («Visite» Ed. IV, 1751, Pellecchia).

5 [26.] «O anime amanti parlate voi, dite» («Canz. Spir.» Ed. XI, 1785, Paci).



6 [27.] «I lumi, le grazie, l'ardor, le ferite» («Visite» 1748, Paci).



7 [31] «O Re del mio core, o Pane divino» («Visite» Ed. IV 1751, Pellecchia).



8 [36-37.] «Io spero, Amor mio, un giorno beato

Vederti ed amarti nel cielo svelato» («Visite» 1748, Paci).






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos