Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Canzoncine spirituali

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 309 -


Appendice - Canzoncine Alfonsiane dubbie


- 310 -



- 311 -


Invocazione allo Spirito Santo.

Vieni, vieni, o Spirito santo,

O ristoro d'ogni pianto,

Luce bella, eterno ardore,

Vieni, vieni in questo cuore.

 

Sono povera Orfanella,

La più vile creaturella,

Vieni, o Padre, vieni, o Dio,

La tua figlia sono io.

 

Tu sei Dio consolatore

D'ogni afflitto e mesto cuore;

Vieni presto e non tardare

Le tue figlie a consolare.

 

Santo Spirito amoroso,

Ne' travagli sei riposo:

I tuoi doni noi vogliamo,

Per Gesù te li cerchiamo.

 

O gran Dio del Santo Amore,

Deh tu accendi il nostro cuore:

Deh rischiara nostra mente1,

Chiara Luce e Fuoco ardente.

 

Tu sei fonte di dolcezza,

Padre sei di contentezza2,

Di quest'alma sei lo sposo,

Vieni a farci deh riposo.


- 312 -


Senza Te non posso fare

Alcun bene salutare;

Senza Te non posso avere

tampoco un buon pensiere.

 

Perciò dunque, o santo Amore,

Vieni su nel nostro cuore.

Vieni, o Dio, ad aiutarci,

Vieni, o Padre, a confortarci.

 




1 [19.] «Deh rischiara la nostra mente» («Canz. Spir.» 1788, Troise; «Dottr. Cristiana» Napoli, 1796).



2 [22.] «Sei madre di contentezza» («Canz. Spir.» 1788, Troise; «Dottr. Cristiana» 1796; Rispoli, 1816).




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos