Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Considerazioni...stato religioso

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 417 -


Preghiera.

No, mio Dio, non permettete ch'io vi disubbidisca, e vi sia infedele. Vedo e ringrazio la vostra bontà, che in vece di cacciarmi dalla vostra faccia e rilegarmi nell'inferno che tante volte mi ho meritato mi chiamate a farmi santo, e mi preparate un gran posto in paradiso. Vedo che meriterei doppia pena, se a questa grazia non conceduta a tutti io non corrispondessi. Io voglio ubbidirvi. Eccomi, io son vostro e sempre vostro esser voglio. Abbraccio con giubilo tutte le pene e gl'incomodi della vita religiosa a cui m'invitate. E che mai sono queste pene a confronto delle pene eterne ch'io mi ho meritate? Io già era perduto per li peccati miei: ora mi dono tutto a voi. Disponete di me e della mia vita come vi piace. Accettate, o Signore, un condannato dell'inferno, quale era io, a servirvi, ad amarvi in questa e nell'altra vita. Io vi voglio tanto amare, quanto ho meritato di stare ad odiarvi


- 418 -


nell'inferno, o Dio infinitamente amabile. O Gesù mio, voi avete spezzate le mie catene, con cui il mondo mi teneva a sé legato. Voi mi avete liberato dalla servitù de' miei nemici. Io dunque, amor mio, voglio amarvi assai; e per l'amor che vi porto voglio servirvi sempre ed ubbidirvi. Ringrazio sempre voi, o mia avvocata Maria, che questa misericordia mi avete impetrata. Aiutatemi, e non permettete ch'io sia più ingrato a quel Dio che mi ha tanto amato. Ottenetemi la morte prima ch'io abbia da essere infedele a tanta grazia. Così spero.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos