Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Considerazioni...stato religioso

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 422 -


Preghiera.

Ah mio Dio, non mi vomitate no, come merito io, perché io voglio emendarmi. Conosco già che la mia vita così trascurata non vi può contentare; conosco che io sono quello che colla mia tepidezza chiudo la porta a quelle grazie che voi desiderereste di farmi. Signore, non mi abbandonate ancora; seguitate ad usarmi pietà, ch'io voglio alzarmi da questo stato così miserabile: voglio stare più attento per l'avvenire a superar le mie passioni, ad eseguire le vostre ispirazioni, ed a non tralasciare per tedio, e fare con più diligenza i miei doveri. Voglio insomma da oggi avanti far quanto posso per piacervi; e non voglio trascurare cosa alcuna ch'io intenda essere di vostro gusto. Voi, Gesù mio, siete stato con me così copioso di grazie, e vi siete contentato di dare il sangue e la vita per me; non è ragione ch'io vada così scarso con voi. Voi vi meritate ogni onore, ogni amore e che si soffra allegramente ogni fatica, ogni pena per compiacervi. Ma Redentor mio, voi sapete la mia debolezza: aiutatemi voi colla vostra destra, in voi confido. Vergine immacolata Maria, voi che mi aiutaste a lasciar il mondo, aiutatemi a vincere me stesso e farmi santo.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos