Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Virtù e pregi di S. Teresa

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 453 -


Preghiera

Santa mia serafina, s. Teresa di Gesù, voi che con tanto affetto foste dal vostro sposo nello stesso tempo infiammata dal suo fuoco e ferita del suo amore; pregate, pregate per me, acciocché ancor io e ferito ed acceso per Dio, da ogg'innanzi ardendo di amore solo per chi merita di essere amato, mi scordi di tutte le creature, per amare solo il mio Creatore.

E voi, amante mio divino, voi, mio caro Gesù, giacché da me volete esser amato, per li meriti del vostro sangue, per la purità della vostra madre Maria, e per gli ardori amorosi del cuore ferito della vostra amante Teresa, fate che 'l mio cuore creato già da voi per amare non altro che voi, mio Dio e mio tutto, cominci da oggi avanti a stimare i beni della terra per quelli che sono così vili e miserabili, e cominci, amandovi, a stimar voi per quello che siete, bene unico ed infinito. Signore, non isdegnate, vi prego, che vi ami un cuore che tanto tempo e con vostro disgusto ha amato le creature. Vedo che perciò io non son degno più d'amarvi, ma non perciò voi avete lasciato di essere quel Dio infinitamente amabile che siete. Permettete e fate che io vi ami assai e non ami altri che voi. Oh se vi amassi, amabilissimo mio Salvatore, oh se vi amassi veramente! certo che non avrebbero più luogo nel mio cuore gli affetti alle creature. Ma perché voi, caro Signor mio, non vi prendete tutto il mio cuore, giacché io tutto ve lo dono? E se il mio cuore è attaccato alle creature staccatenelo voi colle dolci attrattive del vostro amore. Deh mio Dio, mio Dio, mio Dio, deh venite nel mio povero cuore, e col vostro beato fuoco consumate e incenerite tutti i desiderj, tutte le cure e tutti gli affetti che non sono per voi.

Maria, madre mia, aiutatemi, Gesù amor mio, esauditemi. Prevalga sì, prevalga al demerito mio il merito vostro. Vinca la vostra bontà la mia malizia. Trionfi del mio cuore ingrato il vostro amore infinito. Amen, amen. Così prego, così spero, così sia.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos