Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per attivare i link alle concordanze

- 269 -


165. AL SIG. GIUSEPPE REMONDINI.

Gl'indica il modo di spedire le stampe con spese minori, e gode che presto si ponga mano alla ristampa della Morale, per la quale fa alcune raccomandazioni.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

ARIENZO, 17 NOVEMBRE 1765.

 

Illmo Sig. Sig. mio e Pne colmo.

Ho ricevuta l'ultima sua delli 2 novembre, e rispondo che ricevei già le 200 Apologie co' Principi dimostrabili; ma l'altre 100 insieme colle Spose non li ho ricevute ancora, ed ho scritto al mio fattore in Napoli che stia attento e mi avvisi subito che vengono.

Qui la prego di una cosa: quando V. S. Illma m'invia qualche balletta di stampe, se potesse accompagnarla con altre stampe che mandasse a qualche libraro de' nostri, l'unisca insieme; perché in Napoli tanto si paga per una balla grande, quanto picciola, o quasi lo stesso.

Non si scordi di avvisarmi subito che riceve la Dissertazione, la quale mi dispiacerebbe che si sperdesse per la via, e sto in pena che V. S. Illma non l'abbia ricevuta ancora.


- 270 -


Godo sentire che, nella fine di questo autunno, metterà mano alla ristampa della Morale; e spero di sentir presto la consolazione che già si sia posta mano.

Delle Apologie mandate ne ho cominciate già a smaltire; e ne ho mandate già alle nostre case. Si lasci servire, perché io procuro certamente più il vantaggio di V. S. Illma che degli altri; ma, come le scrissi l'altra volta, ella ne ha stampate soverchie, perché queste sorte di controversie particolari non si sogliono molto smaltire; e come anche le scrissi, questi libri si sogliono improntare, e così molti li leggono senza comprarli.

Spero però che la ristampa della Morale, per le notizie che ho, avrà molto e presto smaltimento.

Le raccomando il carattere e la buona carta. Quando la carta è buona, la gente non si cura di pagare il libro a maggior prezzo.

Torno a dire: il revisore ha da essere intendente, non solo della lingua latina, ma anche del senso delle cose; altrimenti senza meno vi verranno molti errori. Ma V. S. Illma mi assicura già che il revisore è perito; onde spero che tutto riuscirà bene.

Resto con tutto l'ossequio rassegnandomi

Di V. S. Illma Divmo ed obblmo servitore vero

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata

 

[P. S.] Mi avvisi di nuovo il prezzo delle Spose.

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos