Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
sentito 12
sentiva 6
sentivo 3
sento 275
senton 1
senz' 29
senza 631
Frequenza    [«  »]
278 amante
277 tutte
276 altra
275 sento
273 alma
271 ecco
270 cura
Pietro Metastasio
Raccolta di opere

IntraText - Concordanze

sento

                                                         grassetto = Testo principale
                                                         grigio = Testo di commento
Achille in Sciro
    Atto, Scena
1 1, 3 | ch'io sono Achille,~~E mi sento Achille in sen. (parte)~~~ ~~ ~ ~ ~ ~ ~  ~ ~ ~ 2 2, 4 | ACH.~~~~(Mi perdo. Io sento.~~Che soffrir più non posso).~~~~~~ 3 2, 5 | falli miei rimproverar mi sento.~~Son stanco d'arrossirmi 4 2, 8 | Ove son? che ascoltai? Mi sento in fronte~~Le chiome sollevar! 5 2, 8 | Che fiamma è questa,~~Onde sento avvamparmi?~~Ah! frenar 6 3, 1 | racchiuso soggiorno;~~Mi sento il suon delle catene intorno.~~~~~~ 7 3, 3 | Cara, più di te stessa; io sento...~~~~~~ULI.~~~~Achille!~~~~~~ 8 3, 3 | viene).~~~~~~ACH.~~~~Io sento in petto...~~~~~~DEID.~~~~ 9 3, 7 | Sfido il destin nemico;~~Sento degli anni miei~~Il peso Adriano in Siria Atto, Scena
10 2, 1 | tormento;~~Ne sono a parte, e sento~~Che del tuo cor la pena~~ 11 2, 13 | ad onta~~Del mio furor, sento che padre io sono.~~Non 12 2, 14 | contento,~~Eguale a quel ch’io sento,~~Numi, chi mai provò!~~~~~~ 13 2, 14 | tormento,~~Eguale a quel ch’io sento,~~Numi, chi mai provò?~~~ ~ 14 3, 3 | Troppo a quel pianto~~Mi sento intenerir). Deh! ti consola,~~ 15 4, 4 | all’avvenir ch’io non lo sento.~~~~~~ADRI.~~~~E pur non 16 4, 7 | EMIR.~~~~Oh Dio! mancar mi sento~~Mentre ti lascio, o caro.~~ 17 4, 9 | sposa!~~~~~~ADRI.~~~~Io sento~~Che risano a gran passi. Alessandro nell'Indie Atto, Scena
18 4, 6 | novello... Ah, ch’io mi sento~~Mille furie nel sen.~~~~~~ 19 5, 4 | m’avvenne mai! Gelar mi sento;~~Mi trema il cor).~~~~~~ 20 5, 8 | L’alma anch’io gelar mi sento:~~All’affanno, allo spavento~~ Antigono Atto, Scena
21 1, 11 | poter mai dir:~~‘Morir mi sento.’~~V’è nel lagnarsi e piangere,~~ 22 2, 3 | quello dovrei... No, non mi sento~~Tanto valor: morrei di Arie Parte, Capitolo, Verso
23 0, 6, 3 | sento che mormorando, ~ 24 0, 21, 6 | l'alma anch'io gelar mi sento:~ 25 0, 30 | 30 - Io sento che in petto~ ~ 26 0, 30, 1 | Io sento che in petto~ 27 0, 37, 3 | sento un affetto ignoto, ~ 28 0, 52, 4 | morir mi sento!~ 29 can, 2, 5 | sento da' lacci suoi, ~ 30 can, 2, 6 | sento che l'alma è sciolta; ~ 31 can, 2, 26| né intenerir mi sento; ~ 32 can, 3, 26| infastidir mi sento, ~ 33 str, 1 | 1 - Ti sento, sospiri~ ~ 34 str, 1, 1 | Ti sento, sospiri, ~ 35 str, 4, 2 | sento il cor languirmi in sen. ~ Artaserse Atto, Scena
36 1, 1 | principessa,~~Questo disprezzo io sento~~Nel più vivo del cor. Se 37 1, 2 | ARB.~~~~Che dici!~~Che sento! Che facesti!~~~~~~ARTAB.~~~~ 38 1, 2 | cento~~Palpito, tremo e sento~~Che freddo dalle vene~~ 39 1, 6 | vassallo~~L’indifferenza è rea. Sento che immondo~~È del sangue 40 1, 10 | parricida.~~~~~~MAN.~~~~Che sento!~~~~~~ARTAS.~~~~E donde 41 1, 12 | mi sei figlio;~~Pietà non sento~~D’un traditor.~~Tu sei 42 1, 14 | MAN.~~~~Un traditor non sento. (in atto di partire)~~~~~~ 43 1, 14 | Odiarlo, oh Dio! vorrei;~~Ma sento che sdegnarmi~~Quanto dovrei 44 2, 4 | SEM.~~~~(Aimè, che sento!)~~E ti par tempo, o padre,~~ 45 3, 3 | il figlio mio. Gelar mi sento.~~Temo... Dubito... Ascoso...~~ 46 3, 11 | veleno.~~~~~~ARTAS.~~~~Che sento!~~~~~~ARB.~~~~Oh dèi!~~~~~~ Attilio Regolo Parte, Capitolo
47 at1, 4 | oratori~d'ospizio provveder. Sento che giunge~l'orator di Cartago; 48 at1, 7 | inganni:~Regolo è pur mortal.Sento ancor io~l'ingiurie dell' 49 at1, 11 | ritornar! Solo in pensarlo~mi sento... Ah no; speriam più tosto. 50 at2, 2 | gloria, d'onore~scorrer sento per tutte le vene,~alma 51 at2, 3 | salvarti. ~REG. (Oh dei, che sento!)~E tu... ~LIC. Solo io 52 at2, 4 | peso~per vostra colpa io sento;~or sì la mia rammento~perduta 53 at2, 5 | fato:~a vostro talento~mi sento cangiar.~Ardir m'inspirate,~ 54 at3, 2 | romano:~al par di te mi sento~fiamme di gloria in sen.~ 55 at3, 3 | Sì, lo confesso,~morir mi sento;~ma questo istesso~crudel Catone in Utica Atto, Scena
56 1, 11 | tutte entro il mio sen vi sento.~~Chi sa? Gran parte ancora~~ 57 2, 12 | A te pensai: di padre~~Sento gli affetti. (vedendo venire 58 2, 16 | ancora.~~Io nel mio cor lo sento,~~Ma non lo so spiegar.~~ 59 3, 2 | d’una partenza amara?~~Lo sento sì, non dubitarne: il pregio~~ 60 3, 2 | Parlar non poss’io:~~Mi sento morir.~~Fra l’armi, se mai~~ 61 3, 5 | strada aprirà. Numi, qual sento~~Di varie voci e di frequenti 62 3, 6 | MAR.~~~~(Aimè, che sento!)~~~~~~EMI.~~~~Quanto tarda 63 3, 12 | MAR.~~~~(Morir mi sento).~~~~~~CAT.~~~~E pensi ancor? 64 3, 12 | siede)~~Marzia, il vigore~~Sento mancar... Vacilla il piè... Ciro riconosciuto Atto, Scena
65 1, 10 | intorno mi stanno,~Accender mi sento,~Mi sento gelar.~In quei 66 1, 10 | stanno,~Accender mi sento,~Mi sento gelar.~In quei che lusingo,~ 67 1, 12 | Resister non si può: morir mi sento).~MAND.~Arpalice, or che 68 2, 5 | Il cor mi trema in petto;~Sento un affetto ignoto,~Che intenerir 69 2, 8 | Parla!~CIRO~ (Che pena!~Sento il sangue in tumulto in 70 2, 10 | potessi~Vedermi il cor... Sento morirmi; avvampo~D'insoffribil 71 2, 11 | Se penso a quel volto,~Mi sento gelar.~Non so ricordarmi~ 72 3, 2 | corriam... Son morta! Io sento~Stringermi il cor. (si appoggia 73 3, 3 | Ostinarmi a mio danno! Ancor lo sento~Parlar; lo veggo ancor. 74 3, 3 | alza) Il mondo, il Cielo~Sento che mi detesta; odo il consorte~ 75 3, 9 | Ah! lasciatemi partir.~Sento già che son men forte;~Sento 76 3, 9 | Sento già che son men forte;~Sento già fra' dolci affetti~E 77 3, 11 | in volto,~Se nominar ti sento. Ove non sei,~Tutto m'annoia Demetrio Atto, Scena
78 1, 2 | Manca il coraggio. Io sento~~Che alla ragion contrasta~~ 79 1, 5 | vassallo. Ai detti tuoi~~Sento per tenerezza~~Il ciglio 80 1, 5 | tenerezza~~Il ciglio inumidir, sento nel petto~~Rinvigorir la 81 2, 1 | mirarmi non vuole? Oh dèi! mi sento~~Stringere il cor.~~~~~~ 82 2, 6 | momento?~~Regina, in me non sento~~Sì robusta vecchiezza e 83 3, 1 | Alceste, a quel ch’io sento, ha gran ragione.~~~~~~FEN.~~~~ Demofoonte Atto, Scena
84 1, 4 | vento;~~Ma trasportar mi sento~~Fra le tempeste ancor;~~ 85 1, 5 | che l’adoro in vano,~~E mi sento morir. Questo è l’arcano.~~~~~~ 86 2, 2 | Repugnanza nel cor, che non mi sento~~Valor di superarla.~~~~~~ 87 2, 10 | così. So ch’io trascorsi, e sento~~Che ardir non ho per domandar 88 2, 11 | Del nostro contento;~~Ma sento che adesso~~L’istesso non 89 3, 3 | gioia è questa! A prova io sento~~Che ha più forza un piacer 90 3, 4 | Le chiome in fronte~~Mi sento sollevar. Suocero e padre~~ 91 3, 4 | manchi il suol; strider mi sento~~Cento folgori intorno; 92 3, 6 | intorbida il giorno,~~Strider sento le fiamme d’intorno,~~Né 93 3, 9 | posso~~Dimenticar Dircea. Sento che l’amo;~~So che non deggio. 94 3, 12 | Da qual orrido peso~~Mi sento alleggerir! Figlio, consorte,~~ Didone abbandonata Parte, Capitolo
95 at1, 8 | consigli,~e sol contento sento per te.~ ~ 96 at1, 17 | esponi.~ENEA Vuol... (mi sento morir) ch'io t'abbandoni.~ 97 at1, 18 | vele,~infido, crudele~mi sento chiamar.~E intanto, confuso~ 98 at2, 1 | momento,~sciolto mi vedo, e sento~fra' lacci il mio signor: 99 at2, 5 | Enea, Iarba~ ~ENEA Io sento vacillar la mia costanza~ 100 at2, 14 | consolo;~ma più crudele io sento~poi ritornar quel duolo,~ 101 at3, 3 | una donna ingrata~no, non sento rossor. Così punisco~l'ingiustizia 102 at3, 8 | crescendo~il mio tormento;~io lo sento~e non l'intendo:~giusti L'endimione Parte, Scena
103 1, 5 | destate;~~Che nel mirarlo io sento~~Un piacer che diletta, 104 2, 4 | costante~~Non aspettar mercè;~~Sento pietà per te,~~Ma non amore.~~ Ezio Atto, Scena
105 1, 4 | Ezio stringer la mano,~~Ti sento dir che lo sperarlo è vano.~~~~~~ 106 1, 4 | il seno.~~~~~~FUL.~~~~Che sento! E con qual fronte~~Posso 107 1, 4 | giova,~~Mel dicesti; io lo sento; ognun lo prova.~~E, se 108 1, 11 | Come!~~~~~~EZIO~~~~Che sento!~~~~~~ONOR.~~~~Di recartene 109 2, 7 | un fallo~~Il simulare. Io sento~~Che vi ripugna il core.~~~~~~ 110 2, 9 | sangue agitar, Massimo, io sento.~~Non già però ch’io l’ami, 111 2, 13 | provai~~~~~~FUL.~~~~(Io mi sento morir). (s’alza piangendo 112 2, 16 | una forza ignota~~Così mi sento oppresso,~~Che non desio 113 3, 1 | amante; e la pietà, ch’io sento~~Nel vederlo infelice,~~ 114 3, 13 | intorno~~Al Campidoglio io sento~~Di cento voci e cento~~ L'impresario delle Canarie Intermezzo
115 2 | resisto, e già languir mi sento»…~NIB. ~Fa da vero, sicuro.~ Ipermestra Atto, Scena
116 1, 3 | Numi! in pensarlo~~Mi sento inorridir. Fuggasi altrove:~~ 117 1, 3 | io ti miro in volto,~~Mi sento in ogni vena~~Il sangue, 118 1, 4 | inutile furore! Il colpo io sento,~~Che l’alma mi divide;~~ 119 1, 4 | Le smanie di morte~~Mi sento nel sen.~~Non spero più 120 1, 9 | voglio soffrir; ma non mi sento~~Per vederla oltraggiar 121 1, 9 | da me che volete?~~Io mi sento morir: voi m’uccidete.~~ ~~ 122 2, 2 | contrasto a quei detti~~Sento nel cor! Temo Linceo: vorrei~~ 123 3, 9 | amore~~Persuade i delitti,~~Sento rossor della mia fiamma L'isola disabitata Scena
124 9 | momento~Poi rallegrar mi sento allor che torni.~ENRICO~ 125 10 | Ma se pena è quel ch’io sento,~Oh che amabile penar!~È L'eroe cinese Atto, Scena
126 1, 1 | lui mi scompagno;~~Me ne sento morir, ma non mi lagno.~~~~~~ 127 1, 9 | Gelo, avvampo, confonder mi sento~~Fra i deliri d’un dolce 128 3, 1 | amore,~~Mio povero core,~~Ti sento tremar!~~Ogni astro che Lettere Capitolo
129 8 | perché, senza questo motivo, sento la mia repugnanza ad essere 130 10 | variazione del clima. Io non lo sento solo in questo; le pruove 131 14 | caro Leopoldo, io non me la sento.~Scrivetemi per carità ogni 132 15 | per la mia famiglia. Io mi sento già tanto capital di costanza 133 19 | ricevei vostre lettere. Sento dalla vostra, che oggi mi 134 23 | che veramente non me ne sento abbastanza provveduto. Addio, 135 25 | fiacchezza di natura non mi sento capace di tanto. Tutto ciò 136 33 | ma in questa parte non mi sento punto inclinato a compiacerlo. 137 34 | infinita avidità ch'io mi sento dell'amor vostro e renderete 138 35 | renderli ragionevoli. Io non mi sento inclinato, difetto forse 139 35 | dissonanti; ciononostante io mi sento ancora inclinato a tentar 140 37 | di tutti i cacadubbi la sento con gran piacere; e non 141 40 | produce. Quindi è ch'io mi sento infinitamente più tentato 142 40 | nuova inclinazione ch'io mi sento a cicalare è uno de' molti 143 41 | che è quella per cui io mi sento la maggior parzialità. Il 144 44 | questi noi. Quando io mi sento internamente lieto ogni 145 48 | convien che io confessi che mi sento molto disposto ad incamminarmi 146 56 | ultima rappresentazione; ma sento ora, che l'augustissima 147 64 | stato ed è il vostro. Io sento che ho bisogno di qualche 148 69 | sono l'oggetto, e non mi sento ancora disposizioni interne 149 70 | con esplicabile mia pena sento che vi ritrovate. Che farò 150 76 | tutte le salse. Io quando sento cantare non son contento 151 79 | la mia habana va in giro, sento un dolce mormorio, che ripetendo 152 94 | coperta: In questo momento sento che sono arrivate le lettere 153 95 | leggendo le sue lettere io sento nell'animo tutti quei moti 154 103 | adempimento del dover mio: sento una così gran principessa 155 117 | all'esattezza, al sistema, sento che pure al fine m'inclinerebbe 156 121 | equilibrio col desiderio ch'io sento di convincerla di questa 157 123 | diversamente, quando io sento disputare i gran maestri 158 123 | più mirabile. Quando io sento che Platone vuol che nella 159 124 | Stabat Mater del Pergolesi io sento e riconosco con ammirazione 160 130 | dall'inclinazione che me ne sento ricorrendo ad litterulas 161 133 | che ho sentito e tuttavia sento nel più vivo del cuore per 162 136 | materia è contagiosa. Io sento che parlando della vostra 163 138 | miei son difettosi ed io sento dove mi premono. Avrà il Lettere Lettera
164 [Titolo] | perché, senza questo motivo, sento la mia repugnanza ad essere 165 [Titolo] | variazione del clima. Io non lo sento solo in questo; le pruove 166 [Titolo] | caro Leopoldo, io non me la sento.~Scrivetemi per carità ogni 167 [Titolo] | per la mia famiglia. Io mi sento già tanto capital di costanza 168 [Titolo] | ricevei vostre lettere. Sento dalla vostra, che oggi mi 169 [Titolo] | che veramente non me ne sento abbastanza provveduto. Addio, 170 [Titolo] | fiacchezza di natura non mi sento capace di tanto. Tutto ciò 171 [Titolo] | ma in questa parte non mi sento punto inclinato a compiacerlo. 172 [Titolo] | infinita avidità ch'io mi sento dell'amor vostro e renderete 173 [Titolo] | renderli ragionevoli. Io non mi sento inclinato, difetto forse 174 [Titolo] | dissonanti; ciononostante io mi sento ancora inclinato a tentar 175 [Titolo] | di tutti i cacadubbi la sento con gran piacere; e non 176 [Titolo] | produce. Quindi è ch'io mi sento infinitamente più tentato 177 [Titolo] | nuova inclinazione ch'io mi sento a cicalare è uno de' molti 178 [Titolo] | che è quella per cui io mi sento la maggior parzialità. Il 179 [Titolo] | questi noi. Quando io mi sento internamente lieto ogni 180 [Titolo] | convien che io confessi che mi sento molto disposto ad incamminarmi 181 [Titolo] | ultima rappresentazione; ma sento ora, che l'augustissima 182 [Titolo] | stato ed è il vostro. Io sento che ho bisogno di qualche 183 [Titolo] | sono l'oggetto, e non mi sento ancora disposizioni interne 184 [Titolo] | con esplicabile mia pena sento che vi ritrovate. Che farò 185 [Titolo] | tutte le salse. Io quando sento cantare non son contento 186 [Titolo] | la mia habana va in giro, sento un dolce mormorio, che ripetendo 187 [Titolo] | coperta: In questo momento sento che sono arrivate le lettere 188 [Titolo] | leggendo le sue lettere io sento nell'animo tutti quei moti 189 [Titolo] | adempimento del dover mio: sento una così gran principessa 190 [Titolo] | all'esattezza, al sistema, sento che pure al fine m'inclinerebbe 191 [Titolo] | equilibrio col desiderio ch'io sento di convincerla di questa 192 [Titolo] | diversamente, quando io sento disputare i gran maestri 193 [Titolo] | più mirabile. Quando io sento che Platone vuol che nella 194 [Titolo] | Stabat Mater del Pergolesi io sento e riconosco con ammirazione 195 [Titolo] | dall'inclinazione che me ne sento ricorrendo ad litterulas 196 [Titolo] | che ho sentito e tuttavia sento nel più vivo del cuore per 197 [Titolo] | materia è contagiosa. Io sento che parlando della vostra 198 [Titolo] | miei son difettosi ed io sento dove mi premono. Avrà il Nitteti Atto, Scena
199 1, 9 | imeneo.~~~~~~BER.~~~~Morir mi sento. (piange)~~~~~~AMEN.~~~~ 200 1, 10 | a fronte,~~Né tremar mi sento il cor.~~~~~~BER.~~~~Non 201 2, 2 | Potuto immaginar? Come io mi sento,~~Dirti, amica, non so. 202 2, 4 | breve l’offesa. Io già mi sento~~Morir d’affanno. Oh, avventurosa 203 2, 4 | figlia! io fuor di me mi sento (con trasporto di tenerezza)~~ 204 2, 6 | sta questo cor, com’io mi sento,~~No, così non diresti.~~~~~~ 205 2, 8 | in questo stato.~~ ~~Mi sento il cor trafiggere,~~Presso 206 2, 12 | rimasto esangue;~~Forse... Ma sento ancora~~Colà strepito d’ 207 3, 6 | tremo,~~Io palpito, io mi sento~~Tutto il sangue gelar nel 208 3, 10 | SAMM.~~~~Mia Beroe, io sento~~Che angusto il core a tanta Olimpiade Parte, Capitolo
209 at1, 8 | Gli emuli al fianco~mi sento già; già li precorro: e, 210 at2, 9 | quando?~MEG. Questo (morir mi sento)~questo è l'ultimo addio. ~ 211 at2, 9 | m'opprima il core!~MEG. Sento che il mio valore~mancando 212 at2, 11 | uccidi:~tutto il dolor, ch'io sento,~tutto mi vien da te.~No, 213 at2, 13 | piante~un gemito improvviso~sento: mi fermo: al suon mi volgo; 214 at2, 15 | m'atterrisce la morte; e sento intanto~stracciarmi a brano 215 at3, 4 | ARG. E pure a mio dispetto~sento pietade anch'io. Tento sdegnarmi,~ 216 at3, 4 | che l'amore? Ah quali io sento~d'un'emula virtù stimoli 217 at3, 4 | ignota nell'alma mi scende:~sento il nume; m'inspira, m'accende,~ Il re pastore Atto, Scena
218 2, 8 | AMIN.~~~~Ch’io mi sento morire.~~~~~~TAM.~~~~Intendo.~~~~~~ 219 3, 6 | Un tormento è quel ch’io sento~~Più crudel d’ogni tormento;~~ 220 3, 7 | Signor, non so, che per te sento in petto.~~Vincitor ti rispetto, Ruggiero Atto, Scena
221 1, 5 | capo~~Del carcere funesto~~Sento l’uscio ferrato, e solo 222 1, 8 | più che il mio volto, or sento~~Che a chiedermi in consorte~~ 223 2, 5 | umanità può secondarla: e sento~~Ch’io non avrei vigore~~ 224 2, 9 | suo dolore.~~~~~~RUGG.~~~~Sento spezzarmi in cento parti 225 3, 1 | fine,~~No, valor non mi sento. Oh sconsigliato~~Leone! 226 3, 4 | troppo il core, oh Dio!~~Sento tremarmi in sen.~~Pur misera 227 3, 7 | Sol di Ruggier son pieno;~~Sento una fiamma in seno~~Che 228 3, 8 | Sventurato! Ah qual mai~~Pietà ne sento!~~~~~~OTT.~~~~E tu di lui 229 3, 10 | non moro).~~~~~~CAR.~~~~Io sento il ciglio~~A così nobil Romolo ed Ersilia Atto, Scena
230 1, 6 | smanie, onde oppresso mi sento,~~Non rammento ch’io son 231 1, 9 | tuo qual è?~~~~~~ERS.~~~~Sento morirmi, e intanto~~Non 232 2, 1 | alcun parla improvviso,~~Sento avvamparmi in viso; ov’ei 233 2, 5 | all’amor mio? L’amor ch’io sento,~~Di tempra assai diversa~~ 234 2, 8 | ERS.~~~~(Morir mi sento).~~~~~~ROM.~~~~Semplice! 235 2, 9 | dono~~Dell’ardir ch’io mi sento. In ogni impresa~~Vicino 236 3, 9 | ERS.~~~~(Morir mi sento).~~~~~~CUR.~~~~(E come odiar Semiramide Atto, Scena
237 1, 6 | miei. Misero amante!~~Ti sento sospirar, ti veggo afflitto.~~ 238 2, 10 | ciglio.~~~~~~SEMIR.~~~~Che sento! E chi t’indusse~~A credermi 239 2, 10 | colpa è mia; pur troppo sento~~Rimorso al cor; ma sai 240 2, 10 | Che affanno è quel ch’io sento!~~~~~~Sei nata~~~~} per 241 3, 2 | In braccio a mille furie~~Sento che l’alma freme:~~Tutte 242 3, 2 | l’alma freme:~~Tutte le sento insieme,~~Tutte d’intorno 243 3, 10 | traditore in faccia il sangue io sento~~Agitar nelle vene). (guardando 244 3, 10 | Scitalce)~~~~~~SCIT.~~~~(Io sento il core~~Agitarsi nel petto Siroe Atto, Scena
245 1, 11 | SIR.~~~~(Numi, che sento!)~~~~~~COS.~~~~Dell’amato 246 2, 1 | pentimento.~~Lo so ben io, che sento~~Del periglio di Siroe in 247 2, 6 | diè la vita.~~~~~~COS.~~~~Sento per tenerezza~~Il ciglio 248 2, 14 | Di Siroe, a quel ch’io sento,~~Senza noia Laodice~~Le 249 3, 1 | Arasse,~~Il decreto fatal; ma sento, oh Dio!~~Gelarsi il core, 250 3, 2 | l crederia? nell’alma io sento~~Che sei gran parte ancor 251 3, 4 | io sono.~~~~~~COS.~~~~Che sento!~~~~~~ARA.~~~~Oh meraviglia!~~~~~~ 252 3, 5 | in ogni vena~~Scorrer mi sento il sangue:~~L’ombra del 253 3, 10 | Soccorso, o dèi!)~~~~~~MED.~~~~(Sento, né so che sia,~~Un incognito Il sogno di Scipione Parte
254 azi | Sogno non fu: meco rimase Io sento~Il nume suo che mi riempie Temistocle Atto, Scena
255 2, 5 | lasciarti per sempre, il cor mi sento~~Sveller dal sen. Dovrei 256 2, 10 | Sebaste~ ~ ~~~ROSS.~~~~(Io mi sento morir)~~~~~~ASP.~~~~Scusa, 257 3, 3 | indebolir. Son padre anch’io,~~E sento al fin... Miei cari figli, 258 3, 5 | agghiaccio,~~Avvampo di rossor. Sento in un punto~~E lo sprone 259 3, 11 | ASP.~~~~(Morir mi sento).~~~~~~SER.~~~~(M’occupa Il trionfo di Clelia Atto, Scena
260 1, 8 | Re, monarca qual sono,~~Sento le mie catene anche sul 261 2, 3 | CLEL.~~~~Morir mi sento.~~~~~~ORA.~~~~Ah, ricordati 262 2, 6 | CLEL.~~~~Lo bramo; e sento~~Quanto poco è distante~~ 263 3, 10 | tanti~~Prodigi di virtù sento il cor mio~~Pieno così, Zenobia Atto, Scena
264 1, 3 | covoti il suo ritorno,~~Sento dal padre un giorno~~Dirmi 265 1, 3 | quest’alma~~Tutti, io lo sento, i moti suoi misura.~~La 266 1, 9 | potete~~Que’ tumulti, ch’io sento,~~Risvegliarmi nel cor. 267 2, 3 | ZEN.~~~~Ferma! Ti sento.~~~~~~TIR.~~~~Ah, Zenobia, 268 2, 3 | ZEN.~~~~L’alma gelar mi sento.~~~~~~TIR.~~~~Sento mancarmi 269 2, 3 | gelar mi sento.~~~~~~TIR.~~~~Sento mancarmi il cor.~~~~~~A 270 2, 4 | Onde acceso il cor mi sento,~~È il più barbaro tormento~~ 271 3, 2 | inganna: Egle o Zopiro?~~Ti sento, oh Dio! ti sento,~~Gelosia, 272 3, 2 | Zopiro?~~Ti sento, oh Dio! ti sento,~~Gelosia, del mio cor furia 273 3, 7 | Tiridate)~~~~~~EGLE~~~~(Che sento!)~~~~~~MIT.~~~~Punisci il 274 3, 8 | prence! Oh quanta~~Pietà sento di lui! qual pena io provo~~ 275 3, 9 | EGLE~~~~È ver, quella ch’io sento~~Parmi più che pietà. Ma


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License