Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Carlo Goldoni
Le avventure della villeggiatura

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

Scena Quinta. Filippo e Vittoria

 

Camera in casa di Filippo.

 

VITTORIA: Favorisca, signor Filippo. Ho piacer di dirle due parole qui in questa camera, che nessuno ci senta.

FILIPPO: Sì, volentieri. Già io in sala ci sto come una statua. Giocano al faraone, ed io al faraone non gioco.

VITTORIA: Fatemi grazia. Presentemente la signora Giacinta dov'è?

FILIPPO: Io non so dove sia. Io non le tengo dietro. Oh! sì, che in campagna si può tener dietro a voialtre fanciulle.

VITTORIA: E il signor Guglielmo dov'è?

FILIPPO: Peggio. Volete ch'io sappia dove vanno tutti quelli che sono in casa da me?

VITTORIA: Il punto sta, signore, che mancano tutti e due.

FILIPPO: E chi sono questi due?

VITTORIA: Il signor Guglielmo e la signora Giacinta.

FILIPPO: E che importa questo? Uno sarà in un loco, e l'altra sarà nell'altro.

VITTORIA: E se fossero insieme?

FILIPPO: Oh! in materia di questo poi, mia figlia non è una frasca.

VITTORIA: Io non dico diversamente. Ma so bene che alla tavola, dove ora si gioca, non si fa che parlare di questa cosa; e vedendo che sono tutti e due spariti...

FILIPPO: Spariti?

VITTORIA: Mancano tutti e due, e non si sa dove siano.

FILIPPO: Cospetto! cospetto! Cosa dice il signor Leonardo?

VITTORIA: Mio fratello è andato in traccia di loro.

FILIPPO: Se scopro niente... Se me ne accorgo... Vo' andare in questo momento... Ma ecco il signor Leonardo, sentiremo qualche cosa da lui.

 




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2005 Èulogos