L'adulatore
   Atto, Scena
1 1, 15| hanno mandato il conto. Ottanta zecchini, senza il porto.~ 2 1, 15| zecchini, senza il porto.~LUIG. Ottanta zecchini in un fornimento La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
3 3, 7| suggizion de settanta o ottanta zecchini. Son capace de Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
4 1, 7 | diciassettemila quattrocento ottanta.~PANT. E pur m’impegneria 5 2, 11 | Quanto l’avete pagato?~OTT. Ottanta zecchini, ma non lo darei Il cavaliere giocondo Atto, Scena
6 Pre | rappresentati, e a fare che in Ottanta Commedie, due non si somiglino Le donne gelose Atto, Scena
7 1, 7| bon cuor, ma la me magna ottanta lire. Ah pazienza! Maledetto L'erede fortunata Atto, Scena
8 3, 15| tremila zecchini; son cento ottanta, e non so che: cento pel 9 3, 15| cento pel signor Dottore e ottanta per Trastullo. Siete contenti? ( 10 3, 15| borsa al Dottore)~DOTT. Ottanta per Trastullo son troppi.~ Il giuocatore Atto, Scena
11 3, 15| dell’anno mille seicento ottanta, e voi di che anno siete 12 3, 15| PANC. Settantaquattro e sei ottanta, il conto non falla.~GAND. 13 3, 17| maledetta! Credo ne abbia ottanta). (da sé)~GAND. Se volete, La guerra Atto, Scena
14 1, 2| leggendo) ~CON. E venti ottanta. ~POLID. Favorisca una cosa L'impostore Atto, Scena
15 2, 11| giustà, e la me ne daga ottanta.~ORAZ. No, non posso farlo. Il festino Atto, Scena
16 4, 1 | comprai, costò zecchini ottanta.~~Di venderlo procura almeno Il medico olandese Atto, Scena
17 1, 3| ricorsi all’arte mia,~~Ottanta ne guarisce buona filosofia.~~ Ircana in Ispaan Atto, Scena
18 4, 11 | Sono sessanta i morti, ottanta e più i feriti.~Devono risarcirsi, L'uomo di mondo Atto, Scena
19 3, 3| Tre fia sessanta, cento e ottanta; el pro de tre anni importa 20 3, 3| tre anni importa cento e ottanta ducati, e questi bisogna La villeggiatura Atto, Scena
21 1, 1 | FLO. Via, via: picchetto d'ottanta, e niente. Quattro partite. I mercatanti Atto, Scena
22 1, 10| vi è di capitale cento e ottanta ducati, e questi ve ne frutterebbero L'impresario di Smirne Atto, Scena
23 1, 3| CARL. Ma! che me ne diano ottanta.~LAS. Volete che ve la dica? Il vero amico Atto, Scena
24 2, 12| mangiato duemila duecento ottanta pagnotte?~COL. Oh! oh! saprete
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License