La bancarotta, o sia il mercante fallito
   Atto, Scena
1 3, 9| via, scampo via. Tolè le cere, tolè la cena, ve lasso La buona famiglia Atto, Scena
2 1, 2| promesso quella partita di cere, ha trovato di migliorar Il cavaliere e la dama Atto, Scena
3 2, 9 | bisogno di una partita di cere.~Anselmo - Ed io avrei necessità 4 3, 9 | favorito. Vi ringrazio delle cere, dello zucchero e di quant' 5 3, ul | avesse portato il conto delle cere). (da sé)~Anselmo - (siede) La figlia obbediente Atto, Scena
6 1, 7| Circa quel conto delle cere, che gh’ho mandà, cossa La locandiera Atto, Scena
7 2, 13 | braccio.)~CAVALIERE: Basse le cere. (Dandole nelle mani.)~ORTENSIA: Componimenti poetici Parte
8 Dia1 | amor pretende.~ Ardenti cere alla donzella offerte, ~ 9 Dia1 | seta chi mi ha donato, ~Chi cere e zuccari, chi cioccolato;~ 10 Dia1 | veder quanta profusion de cere. ~Arde per cussì dir ogni 11 TLiv | el gran Festin384,~E de cere e rinfreschi l’abbondanza. ~ Il prodigo Atto, Scena
12 2, 1| e la festa abbondante de cere e de rinfreschi. Trovè quanti 13 2, 9| che no mancherà gnente: cere, sonadori rinfreschi. Oe, Il servitore di due padroni Atto, Scena
14 3, 3 | ultima partita di specchi e cere è duplicata. ~PANTALONE La vedova scaltra Atto, Scena
15 3, 2 | pur, anzi ve manderò mi le cere, el rinfresco e tutto quel
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License