L'avvocato veneziano
   Atto, Scena
1 Ded | permettermi ch’io possa gloriarmi sempre di essere, quale La buona famiglia Atto, Scena
2 3, 14| cielo, in quest'età posso gloriarmi della mia memoria; e che Il contrattempo Atto, Scena
3 Ded | compiutamente felice, se potrò gloriarmi di essere, quale con profondissimo La donna di governo Atto, Scena
4 | che posso con questo mezzo gloriarmi di essere, quale ossequiosamente Il feudatario Atto, Scena
5 2, 3| ben fortunata, se potrò gloriarmi di essere, quale con tutto La figlia obbediente Atto, Scena
6 Ded | permettermi che io possa gloriarmi di essere con profondissimo. La donna di testa debole Atto, Scena
7 0, pre | ch'io possa in pubblico gloriarmi di essere quale ossequiosamente Il prodigo Atto, Scena
8 Ded | addurre per maggiormente gloriarmi della vostra invidiabile La sposa sagace Atto, Scena
9 DED | non so quanto possa di ciò gloriarmi. Ella mi conosce per la L'incognita Atto, Scena
10 Ded | in faccia del,mondo tutto gloriarmi di essere, quale mi onoro Il vero amico Atto, Scena
11 Ded | l’alto onore ch’io possa gloriarmi di essere, quale con profondissimo La putta onorata Atto, Scena
12 Ded | possa in faccia del Mondo gloriarmi di essere, quale con profonda Il viaggiatore ridicolo Atto, Scena
13 1, 2| Giacinto)~~Non mi resta che gloriarmi (dettando)~~Vostro amico 14 1, 2| dottor.~~Non mi resta che gloriarmi~~Vostro amico e servitor,~~
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License