Una delle ultime sere di carnovale
   Atto, Scena
1 1, 2| no la sa zogar: ora ghe diol la testa, ora ghe diol el 2 1, 2| ghe diol la testa, ora ghe diol el stomego, ora ghe vien 3 2, 2| mi no ghe ne so, e po me diol la testa, che la me va in 4 3, 4| el m'ha fato pianzer; me diol in te l'anema, me sento Il geloso avaro Atto, Scena
5 2, 15| PANT. Che smorfiosa! ghe diol la testa come una bestia, Le femmine puntigliose Atto, Scena
6 2, 14| el so canal, e a chi ghe diol la testa, so danno. Anderò Le massere Atto, Scena
7 1, 11| e el ron, e so dove ghe diol.~~Ve basta, sior Raimondo, 8 1, 11| cosse, no occorre dir me diol.~~~~~~RAIMONDO:~~~~Mi raccomando 9 3, 2| ZULIAN:~~~~Sior sì, cossa ve diol?~~~~~~BIASIO:~~~~La cognosseu?~~~~~~ Le morbinose Atto, Scena
10 3, 4| i ne tratta cussì.~~Me diol, e ancora i ride. Se vivesse Componimenti poetici Parte
11 Dia1 | El Goldoni con grazia se diol che mi abbia scritto ~Dell’ 12 TLiv | certo che a qualcun ghe diol.~Ma in casa Vendramin no Torquato Tasso Atto, Scena
13 4, 7 | che la lengua trà dove diol el dente.~~Volentiera in
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License