Carlo Goldoni
La buona moglie

ATTO SECONDO

SCENA PRIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

ATTO SECONDO

 

 

 

SCENA PRIMA

 

Camera d’osteria con tavola preparata con piatti, vino, ecc.

 

Lelio, Pasqualino, Arlecchino, Sbrodegona, Malacarne e due compagnoni, tutti a tavola, che mangiano, bevono e stanno in allegria.

 

LEL. Alla salute di questa bella ragazza. (beve)

TUTTI Evviva.

PASQUAL. Evviva sta bela puta. (beve)

TUTTI Evviva.

ARL. A la salute de ste do verginele. (beve)

TUTTI Evviva.

LEL. Che ne dite, eh, Pasqualino? Questo si chiama vivere, questo si chiama godere il mondo.

PASQUAL. Oh che gusto! Oh che spasso! Oh che bel divertimento! Magnar ben, bever megio, e aver arente de sta sorte de tochi, bisogna star aliegri per forza. (accenna le due femmine)

ARL. Ma! gran mi! Mi son quelo che trova fora de sta sorte de roba.

LEL. Evviva Arlecchino. Beviamo alla sua salute. Evviva Arlecchino. (bevono tutti)

PASQUAL. Evviva Arlechin.

TUTTI Evviva, evviva.

SBR. Che bel anelo, che gh’ha sior Pasqualin.

PASQUAL. Ve piaselo, Sbrodegona? parona.

SBR. Magari ch’el me lo donasse.

PASQUAL. Tiolè, cara, ve lo dono volentiera. (le un anello)

SBR. Grazie.

MALAC. E a mi, sior Lelio, me donela gnente!

LEL. Volete bere? Ecco un bicchier di vino.

MALAC. Vardè! Sbrodegona ha abuo un anelo, e mi gnente.

LEL. Un anello poi lo vorrei impiegar un poco meglio.

PASQUAL. Tiolè via, tasè, tiolè sta scatola. (dona una tabacchiera a Malacarne)

MALAC. Grazie, sior Pasqualin. A lu ghe n’indormo. (a Lelio)

LEL. Ed io v’ho in tasca.

SBR. Caspita! La scatola che ha abuo Malacarne, val più de l’anelo.

MALAC. Ti te voressi meter con mi?

SBR. Chi estu ti?

MALAC. E ti chi estu?

SBR. No ti xe degna de zolarme le scarpe.

MALAC. Povera sporca, no ti me cognossi.

SBR. A mi sporca?

MALAC. A ti, sì ben, a ti.

SBR. Vustu zogar che te tiro un piato in tel muso?

MALAC. Te sfriso co sto goto, vara.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License